au pair

Lavorare con i bambini: letteratura d’ispirazione

Di Felicia on Nov 19, 2019
Lavorare con i bambini: letteratura d’ispirazione
Eccoci qui, la tua esperienza Au Pair sta per iniziare. Sei emozionato? Ma, soprattutto, sei pronto? Sappiamo che i primi giorni possono essere particolarmente difficili: una nuova casa, un nuovo ambiente da conoscere, e i bambini ospitanti non renderanno le cose più facili. Se hai fatto domanda per il programma Au Pair, probabilmente possiedi già esperienza nell'assistenza all'infanzia: hai badato ai tuoi fratelli e sorelle o hai fatto da babysitter ai bambini del tuo quartiere. In questo caso, già saprai che avere a che fare con i bambini è un lavoro di grande responsabilità, non solo perché sono piccole pesti, ma anche perché guardano agli adulti come i loro idoli. Ogni persona che lavora con i bambini influenzerà più o meno direttamente la loro vita come farai tu come Au Pair. 
 
Sia che tu sia una persona che si preoccupa di avere tutto sotto controllo o che tu sia più impulsivo e ami essere colto di sorpresa, abbiamo raccolto alcuni consigli utili e informazioni che possono aiutarti con la tua esperienza Au Pair. Non si tratta di studiare come diventare Au Pair, ma si tratta più di essere preparati per i diversi aspetti dell’esperienza. Naturalmente non troverai la soluzione migliore per ogni situazione in questi libri, anche se speriamo che questa lista possa aiutarti ad acquisire maggiore fiducia sul tema dell'assistenza all'infanzia.
 
Il modo migliore per approfondire la letteratura sull'assistenza all'infanzia è dividere questo ampio campo in diverse categorie. In primo luogo, ci sono due punti di vista principali da cui guardare a questi argomenti: da un lato si può leggere e studiare materiale sulla cura dei bambini, dall'altro si può imparare da testi pensati principalmente per i bambini. Se pensi alla letteratura per bambini, ti verranno in mente molti esempi di storie raccontate per bambini che contengono una morale universalmente valida. Concentriamoci sulla prima prospettiva e scopriamo insieme cosa si può leggere durante il soggiorno alla pari*.
 
*I libri consigliati sono in lingua inglese, ma puoi trovare versioni tradotte in lingua italiana.
 

Psicologia e strategie

Torniamo alle origini! Se vuoi imparare un po' di più sui bambini, perché non iniziare dalle basi? Essendo fresco di scuola, non dovrebbe essere difficile per te ripassare un po' di biologia e scienze!
  • The Whole-Brain Child: 12 Revolutionary Strategies to Nurture Your Child's Developing Brain (2011) di Daniel J. Siegel e Tina Payne Bryson, parte dai concetti di neuroscienze per chiarire la struttura del cervello del bambino e il suo sviluppo. Grazie al suo background scientifico, il libro spiega come un bambino ha maggiori probabilità di reagire in un certo modo (i capricci saranno il tuo pane quotidiano) e aiuta il lettore a trovare buone strategie per sostenere la crescita del bambino.
  • How to Talk So Kids Will Listen & Listen So Kids Will Talk (1995) di Adele Faber ed Elaine Mazlish, è un classico! Diviso in capitoli che coprono diversi aspetti della genitorialità, questo libro si concentra su strategie e tecniche per aiutare i bambini ad affrontare i loro sentimenti, per trovare alternative alla punizione e incoraggiare l'autonomia. Come Au Pair, è possibile ottenere un sacco di consigli utili su come trattare con i vostri bambini ospitanti non come genitore, ma come persona esterna al nucleo familiare.
  • Positive Discipline: The Classic Guide to Helping Children Develop Self-Discipline, Responsibility, Cooperation, and Problem-Solving Skills (2006) di Jane Nelsen. Il titolo si spiega da solo. Con l'obiettivo di istruire i genitori, questo manuale è una miniera d'oro per coloro che desiderano migliorare l'approccio pedagogico con i loro bambini ospitanti.
  • Il concetto di intelligenza emotiva sta diventando sempre più popolare al giorno d'oggi. Probabilmente hai sentito parlare di quanto sia importante per le persone sviluppare questo tipo di atteggiamento nella vita quotidiana. Il padre di questo termine, Daniel Goleman, ha dedicato uno dei suoi libri ai bambini: Building emotional intelligence: practices to cultivate inner resilience in children (2004, con Linda Lantieri). Lo sviluppo dell'intelligenza emotiva è la chiave per un futuro felice e Goleman spiega come l'empatia e l'essere un buon emotion-manager può migliorare le abilità sociali di tutti, compresi i bambini.
  • Cambiando leggermente direzione, consigliamo una lettura altrettanto interessante: What to Do When You’re Scared and Worried: A Guide for Kids (2004), di James J. Crist, è un libro che tratta le paure e le preoccupazioni più comuni della mente di un bambino, spiegando come evitarle e superarle. Sapere da dove viene la tua paura può aiutarti ad affrontarla e, naturalmente, è vero anche per i bambini!


Bambini con bisogni educativi speciali (BES)

Durante il periodo scolastico, probabilmente avrai sentito parlare di questo acronimo: BES significa Bisogni Educativi Speciali, un termine ombrello che copre diversi tipi di disabilità: disturbi dell’apprendimento (es. dislessia), disturbi della comunicazione, disturbi emotivi e comportamentali (es. ADHD), disabilità fisiche e disturbi dello sviluppo (come l'autismo, la sindrome di Asperger e la disabilità intellettuale) e molti altri. 
 
Ciò vale anche per il programma Au Pair: durante la registrazione, è possibile specificare se si è disposti a prendersi cura di questi bambini o meno. Se questo è il tuo caso, allora è sempre consigliabile essere preparati, poiché le situazioni potrebbero essere davvero specifiche. La tua famiglia ospitante avrà probabilmente suggerimenti utili e anche noi abbiamo preparato alcuni consigli.
 
Come ci insegna la pedagogia moderna, la prospettiva della scuola e della società dovrebbe ora concentrarsi sui bisogni unici dell'individuo, dove individualizzazione è la parola chiave. Come Au Pair dovrai trovare il modo di permettere ai bambini ospitanti di trovare il loro modo unico di esprimersi, mentre adattarli al "sistema normale" non è la scelta giusta. Quindi, ecco alcuni libri che potete leggere per nutrire la tua conoscenza! 
  • Can you see me? (2019), di Libby Scott e Rebecca Westcott, parla di una giovane ragazza affetta da autismo. Attraverso i suoi occhi, ogni lettore vedrà come affronta la sua diversità quando si tratta di costruire amicizie a scuola. Questo libro è molto interessante perché rompe alcuni stereotipi sull'autismo e tutti dovrebbero leggerlo!
  • Se sei interessato a un libro-manuale, ti possiamo suggerire The Complete Learning Disabilities Handbook: Ready-to-Use Strategies and Activities for Teaching Students with Learning Disabilities (1989) di Joan M. Harwell e Rebecca Williams Jackson. Gli autori hanno realizzato una guida per insegnanti che risulta essere molto uitle per tutti. Contiene consigli e informazioni interessanti che possono aiutarti a muovere i primi passi nell'ambito dei BES.
  • Fish in A Tree (2015) di Lynda Mullaly Hunt approfondisce la dislessia e i problemi di lettura attraverso gli occhi della protagonista, Ally. La sua esperienza illumina questo delicato argomento, con uno stile leggibile e divertente.
  • Infine, chiudiamo questa categoria con una serie TV, Atypical (2017) dove Sam, un ragazzo autistico del liceo, ci guida nella sua vita quotidiana. Lo seguiamo nei momenti difficili e felici e alla fine capiamo quanto sia relativo il concetto di essere atipici.

Libri per Au Pair

Concentriamoci su di te! Le tate e le Au Pair sono una parte molto importante della Famiglia: prendendosi cura dei bambini, giocano un ruolo centrale nella loro educazione, essendo un modello diretto per loro. Ma come si può essere una brava ragazza alla pari? Non c'è una sola risposta a questa domanda, ma possiamo fornirti letture utili, dove potrai trovare una buona risposta.
  • Nanny to the Rescue!: Straight Talk and Super Tips for Parenting in the Early Years di Michelle LaRowe (2006) dà consigli sia a genitori che a tate che talvolta si trovano ad affrontare le stesse problematiche nella quotidianità.
  • The Best Nanny Handbook: The Ultimate Guide For Nannies (2008), di Emma Kensington, dà consigli sulla cura dei bambini, sulla comunicazione e su tutto ciò che può essere utile per una tata o un Au Pair. Potrebbe diventare la tua bibbia!
  • Supernanny: How to Get the Best From Your Children (2005) di Jo Frost è molto simile: discute tutte le abitudini dei bambini, come ora dei pasti, nanna e abilità sociali.
  • The Professional Nanny (1988) di Monica Bassett mira a preparare specialisti che si affacciano all’esperienza Au Pair. Può essere una guida utile ad apprendere le fondamenta se sei interessato a proseguire gli studi nell’ambito educativo.
Cosa ne pensi? Hai trovato alcuni input interessanti? I genitori ospitanti apprezzeranno sicuramente il tuo impegno nel prepararti all'esperienza Au Pair. Sarà possibile condividere con loro alcune delle tue nuove scoperte e non dimenticate che tutto ciò che si impara dal soggiorno alla pari può essere utile per il futuro. Dai un'occhiata alla nostra serie di professioni dopo il soggiorno alla pari!
Hai qualche suggerimento su libri e film che possono arricchire la nostra lista? Lasciaci un commento qui sotto!
Registrazione gratuita per tutti i candidati Registrazione per Famiglie Ospitanti
Come diventare animatoreda Galina Semina il 13 Nov, 2019Leggi di più »
Come diventare insegnante di scuola maternada Alena il 21 Nov, 2019Leggi di più »
Alcuni commenti...
Lascia un commento:
Unisciti a noi
AuPair.com è social: visita i nostri account sui social network, unisciti alla nostra community e ricevi gli ultimi aggiornamenti dal mondo alla pari!
Iscriviti alla nostra newsletter:
Iscriviti come:
Ragazza alla pari
Famiglia ospitante
Iscrivendoti, dai il tuo consenso a ricevere informazioni da AuPair.com. Puoi annullare l'iscrizione quando vuoi.
Unisciti a noi
Non vedi l'ora di iniziare la tua esperienza alla pari? AuPair.com ti aiuterà a trovare la tua futura famiglia ospitante
Registrati con noi e scopri cosa possiamo fare per te:
Registrati come Au Pair Registrati come famiglia