au pair

Prendere un anno sabbatico come Au Pair

Di Anastasia K on Jan 22, 2019
Cosa vuol dire prendere un anno sabbatico?
Cos’è un anno sabbatico? È un periodo di pausa dallo studio o dal lavoro, che generalmente si prende dopo la scuola superiore prima di iniziare l’università o andare a lavorare. Molti lo usano come possibilità per viaggiare all’estero, fare volontariato o imparare una nuova lingua.

È importante sapere che prendere un anno sabbatico non è una perdita di tempo: non significa evitare lo studio o essere pigri. È il periodo giusto per capire in quale direzione muoversi in futuro, scegliere il cammino giusto per e prepararsi per gli eventuali studi futuri.

Io stavo studiando per diventare interprete e durante il mio secondo anno ho deciso di prendere un anno sabbatico. Sapevo parlare bene l’inglese, ma con il tedesco avevo qualche problema… La lingua tedesca mi sembrava troppo complicata: la pronuncia è strana, la grammatica è complicata e gli articoli... Voglio dire, li avete mai visti? Perché devono essere così complicati?!

Già all’inizio del semestre avevo capito che avrei odiato il tedesco. Perciò la decisione migliore era quella di prendere misure estreme ed andare in Germania per imparare la lingua e allo stesso tempo conoscere la cultura. Questa decisione mi avrebbe aiutato a capire se fosse il caso di continuare ad imparare il tedesco o se cambiare lingua.

Più o meno nello stesso periodo ho scoperto il programma Au Pair e, dopo aver trovato più informazioni, ho deciso che sarebbe stata l’opzione migliore per trascorrere il mio anno sabbatico: avrei vissuto con una famiglia che parla tedesco, mi fornisce vitto e alloggio, paga il mio corso di lingua e mi dà anche una paghetta per le mie spese personali.

Devo mettere in chiaro che il mio livello di tedesco lasciava molto a desiderare: ad essere onesti, era davvero terribile. Ma chi avrebbe potuto fermare una giovane studentessa con la testa tra le nuvole? Ero sicura di voler prendere un anno sabbatico e, dopo aver preparato tutti i documenti, ho preso l’aereo per la Germania. La mia esperienza lì è stata una delle esperienze migliori che io abbia mai avuto e ha cambiato la mia vita per sempre.

La cosa più importante di quest’anno era un’immersione in un ambiente completamente nuovo. Un paese straniero, nuove persone, nuova lingua e cultura… tutto ciò dovrebbe far paura giusto?

Ma in realtà ho scoperto che i tedeschi sono molto amichevoli e la loro lingua, se parlata correttamente, ha un bellissimo suono melodico, e la natura e cultura del paese sono incredibilmente affascinanti.

La seconda cosa, non meno importante, è che ho avuto la possibilità di viaggiare e incontrare persone completamente diverse da me, conoscere le loro storie, la loro cultura e vedere il mondo attraverso i loro occhi. Ci siamo scambiati storie delle nostre esperienze e trovato differenze e punti in comune nelle nostre culture. Credo che sia stata proprio l’esperienza di Au Pair ciò che mi ha permesso di conoscere la cultura tedesca da vicino: per tutto l’anno ho avuto l’opportunità di prendere parte a celebrazioni di famiglia, feste nazionali, sono stata ad un matrimonio e persino ad un funerale. Ho paragonato le tradizioni e imparato che c’è sempre un lato positivo, anche se alcuni giorni potranno sembrare solo bui, e che la cosa più importante nella vita è la famiglia.

Inoltre, avevo finalmente - rullo di tamburi - imparato il tedesco!  La mia famiglia ospitante aveva pagato il mio corso: due volte alla settimana frequentavo un corso di tedesco e alla fine dell’anno ero in grado di parlare fluentemente senza nessun tipo di accento. La lingua che inizialmente mi provocava orrore era diventata melodica e comprensibile. È importante dire che è stato facile per me imparare la lingua non solo per il corso di lingua ma anche grazie alla comunicazione con i bambini. Come ragazza alla pari, passavo molto tempo con loro e inizialmente mi facilitava parlare con parole ed espressioni semplici.

Il mio anno è passato molto velocemente..

Rimpiango di aver perso un anno di studi per andare in un paese straniero, lasciando tutto alle spalle?
Per niente.

Sono partita con il desiderio di imparare la lingua, ma ho scoperto molto di più di quanto mi aspettassi. Questa esperienza mi ha aiutato a guardare il mondo che mi circonda sotto una prospettiva differente. MI ha aiutato a prefissarmi degli obiettivi e mi ha dato la forza per raggiungerli.

Consiglieri un anno sabbatico ai miei amici?
Assolutamente.

Fatelo per capire quali sono i vostri sogni e le vostre ambizioni e ciò che è più importante per voi.
Cosa fare se la famiglia ospitante non pagada Julia P il 14 Jan, 2019Leggi di più »
Diventare un Au Pair in campagnada Elena il 22 Jan, 2019Leggi di più »
Alcuni commenti...
Lascia un commento:
Unisciti a noi
AuPair.com è social: visita i nostri account sui social network, unisciti alla nostra community e ricevi gli ultimi aggiornamenti dal mondo alla pari!
Iscriviti alla nostra newsletter:
Iscriviti come:
Ragazza alla pari
Famiglia ospitante
Iscrivendoti, dai il tuo consenso a ricevere informazioni da AuPair.com. Puoi cancellare il consenso quando vuoi.
Unisciti a noi
Non vedi l'ora di iniziare la tua esperienza alla pari? AuPair.com ti aiuterà a trovare la tua futura famiglia ospitante
Registrati con noi e scopri cosa possiamo fare per te:
Registrati come Au Pair Registrati come famiglia