au pair

Perché non dovete sentirvi in colpa se avete bisogno di un aiuto coi bambini

Di Sammy-Jo on Jul 30, 2019
Perché non dovete sentirvi in colpa se avete bisogno di un aiuto coi bambini
Essere genitori può essere difficile, ed essere un genitore che lavora lo è ancora di più. Dopo una lunga giornata di lavoro tornare a casa e rilassarsi è il primo pensiero. Ma non appena varcate la porta di casa realizzate che qualcuno deve svuotare la lavastoviglie, c'è il bucato da lavare e siete abbastanza sicuri che vostra figlia non avesse la frangetta quando siete usciti per andare al lavoro stamattina.
 
Essere un genitore che lavora è come avere due lavori a tempo pieno contemporaneamente. Non c'è da stupirsi se sentite il bisogno di un paio di mani in più, ma in qualche modo non lo digerite. Dopo tutto, non dovreste essere in grado di cavarvela da soli? Ottenere un aiuto extra fa di voi dei cattivi genitori? La risposta è semplice: No. Per quanto riguarda il perché, continuate a leggere per scoprirlo.

Dare ai vostri figli la vita che meritano

I vostri figli potrebbero non capire perché dovete uscire di casa ogni mattina, anche se lo state facendo per loro fondamentalmente. Lavorare significa portare il pane a casa, potersi permettere un alloggio e qualche giocattolo in qua e là. Cercate di rendere la vita dei vostri figli il più facile possibile, ma questo non significa che la vostra vita debba essere più difficile del necessario. Ottenere un aiuto nella cura dei bambini, ad esempio ospitando un Au Pair, renderà la vostra vita quotidiana meno stressante. In questo modo potrete passare del tempo con i vostri figli quando tornerete a casa, invece di dovervi preoccupare di fare il loro bucato.

È sempre meglio chiedere aiuto

Se vi sentite sopraffatti, chiedere aiuto è la scelta più giusta da fare. Quando siamo stressati tendiamo a comportarci in modo diverso dal solito. Siamo tesi e abbiamo più probabilità di diventare aggressivi. Questo può portare a reagire in modo eccessivo a piccole cose e a prendere decisioni sbagliate. Una di queste potrebbe essere una punizione un po' troppo esagerata. Nessuno di noi due vuole che facciate del male ai vostri figli, quindi non sentitevi in colpa per aver chiesto aiuto. In realtà ciò vi renderà genitori migliori e più responsabili.

Accogliere un nuovo membro della famiglia

Anche se i vostri figli potrebbero aver bisogno di un po' di tempo per abituarsi a una nuova persona che si prenda cura di loro, impareranno presto che può essere molto divertente. Se decidete di ospitare un Au Pair, i vostri figli avranno un fratello o una sorella maggiore con cui potranno giocare e parlare ogni volta che ne avranno bisogno. L'Au Pair farà del suo meglio per aiutarvi e i vostri figli li adoreranno.
 
In conclusione, il fatto di aver bisogno di aiuto nella cura dei bambini non fa di voi dei cattivi genitori ma tutto il contrario: non c’è bisogno di sentirsi in colpa per questo!
 
Con affetto,
 
Sammy-Jo
E se i tuoi figli non accettassero l'Au Pair?da Sammy-Jo il 23 Jul, 2019Leggi di più »
Educa i tuoi figli in un ambiente bilingueda Sammy-Jo il 13 Aug, 2019Leggi di più »
Alcuni commenti...
Lascia un commento:
Unisciti a noi
AuPair.com è social: visita i nostri account sui social network, unisciti alla nostra community e ricevi gli ultimi aggiornamenti dal mondo alla pari!
Iscriviti alla nostra newsletter:
Iscriviti come:
Ragazza alla pari
Famiglia ospitante
Iscrivendoti, dai il tuo consenso a ricevere informazioni da AuPair.com. Puoi annullare l'iscrizione quando vuoi.
Unisciti a noi
Non vedi l'ora di iniziare la tua esperienza alla pari? AuPair.com ti aiuterà a trovare la tua futura famiglia ospitante
Registrati con noi e scopri cosa possiamo fare per te:
Registrati come Au Pair Registrati come famiglia