au pair

La mia routine come Au Pair a New York

Di Sammy-Jo on Jun 11, 2019
La mia routine come Au Pair a New York
Oggi mi sono resa conto di non aver mai parlato della mia giornata tipo come Au Pair a New York. Così ho deciso di cambiare le cose. In questo post vi racconterò tutto quello che ho fatto durante il mio soggiorno Au Pair negli Stati Uniti.

6.00 Inizio della giornata

Di solito mi alzavo ogni giorno verso le 6. In questo modo avevo abbastanza tempo per fare la doccia, lavarmi i denti e vestirmi prima di dover svegliare i bambini. Nei giorni in cui mi sentivo molto stanca, rimandavo la doccia alla sera e dormivo 15 minuti in più. 

6.30 Svegliare i bambini

Mezz'ora dopo, cercavo di svegliare i bambini. Dico “cercavo”, perché una volta che avevo svegliato uno di loro, gli altri avrebbero potuto riaddormentarsi. Quando finalmente li svegliavo, era il momento di lavare loro i denti, i capelli e di vestirli. Mentre loro rifacevano il letto, io cominciavo a preparare la colazione. Di solito mangiavano cereali, ma a volte preferivano i waffles o le uova, così preparavo qualsiasi tipo di piatto di cui avessero voglia.

7.30 Scuola

Lo scuolabus arrivava a casa nostra verso le 7.30. Questa era di solito la parte più stressante della giornata per me, dato che ogni giorno mi preoccupavo che Elliott perdesse l'autobus, perché ci volevano ore prima che si mettesse le scarpe. Per fortuna (e con mia sorpresa), riusciva sempre a correre fuori di casa appena in tempo. All'inizio del mio anno alla pari, i gemelli erano troppo piccoli per prendere l'autobus, quindi aspettavamo che Elliott salisse sull'autobus e poi salivamo in macchina verso le 8 per andare a scuola. Il viaggio in macchina fino a scuola durava circa 15 minuti solo andata, il che significa che di solito tornavo a casa per le 8.30.

8.30 Il bucato

Il martedì e il giovedì era il momento di fare il bucato. Quando tornavo da scuola, raccoglievo i vestiti sporchi dei bambini dalle loro stanze e li mettevo in lavatrice. 
 
Circa un'ora e mezza dopo passavo i vestiti ormai puliti nell'asciugatrice e aspettavo un'altra ora. Poi era il momento di piegare i vestiti appena asciugati e metterli via.

13.30 Tempo libero

Una volta finito con il bucato, avevo del tempo libero, durante il quale ero solitai incontrare alcuni dei miei amici Au Pair, andavo al cinema o a volte (ma siamo onesti: molto raramente) andavo in palestra.

14.30 A prendere i gemelli

Durante i primi 6 mesi del mio anno alla pari, dovevo andare a prendere i gemelli a scuola. Questo significava un altro concerto di 15 minuti con Rose, Marc e me. A volte erano così stanchi che si addormentavano sul sedile posteriore, ma non mi importava: lo spettacolo doveva continuare, giusto?
 
Appena arrivati a casa, i gemelli dovevano farsi una doccia. Di solito li aiutavo a sciacquare lo shampoo dai capelli, ma erano abbastanza grandi da fare il resto da soli.
 
Di solito non avevano compiti a casa, quindi erano liberi di giocare dopo.

16.30 Aspettando l'autobus

Verso le 4.30 del pomeriggio, Elliott scendeva dall'autobus e si precipitava in casa raccontandoci tutta la sua giornata. Quando l'eccitazione si esauriva, era il momento della doccia e dei compiti. Non appena aveva finito, raggiungeva i suoi fratelli e giocava.

17.00 Preparare la cena per i bambini

Di solito iniziavo a preparare la cena per i bambini verso le 5. La mamma mi diceva in anticipo cosa cucinare per cena ogni settimana. I pasti che dovevo preparare non richiedevano eccellenti abilità culinarie: potevo riscaldare qualcosa che la mamma aveva cucinato il giorno prima o fare la pasta.

17.30 Cena

L'ora di cena a volte era difficile. I bambini erano ancora scatenati dal gioco ed era difficile tenerli a sedere. Ho passato la maggior parte del tempo durante la cena cercando di farli usare le posate invece delle mani (ero molto orgogliosa di me stessa quando finalmente l'hanno fatto).

18.00 Prepararsi per andare a letto

All'inizio del mio anno pensavo che le 6.30 fosse davvero presto per preparare i bambini per andare a letto se dovevano essere a letto alle 7.30. Non sapevo che i bambini si sarebbero mossi al rallentatore quando sapevano che presto sarebbe stata l'ora di andare a letto. Tecnicamente, tutto quello che dovevano fare era lavarsi i denti e mettersi il pigiama, così potevo leggere loro una storia della buonanotte. Ma la maggior parte delle volte erano ancora così pieni di energia che ho deciso di iniziare a prepararli per andare a letto alle 6. In fin dei conti abbiamo fatto dei progressi. 
 
Il tuo programma come Au Pair potrebbe essere diverso, ma questo è quello che era un giorno tipico nella mia vita da Au Pair. Ovviamente, a volte è stato stressante ma le risate e gli abbracci che ho ricevuto dai bambini hanno fatto sì che ne valesse la pena. 
 
Alla prossima,
Sammy-Jo

Au Pair in USA vs. Au Pair in Europada Sammy-Jo il 04 Jun, 2019Leggi di più »
Mantenersi in forma come Au Pairda Sammy-Jo il 18 Jun, 2019Leggi di più »
Alcuni commenti...
Lascia un commento:
Unisciti a noi
AuPair.com è social: visita i nostri account sui social network, unisciti alla nostra community e ricevi gli ultimi aggiornamenti dal mondo alla pari!
Iscriviti alla nostra newsletter:
Iscriviti come:
Iscrivendoti, dai il tuo consenso a ricevere informazioni da AuPair.com. Puoi annullare l'iscrizione quando vuoi.
Unisciti a noi
Non vedi l'ora di iniziare la tua esperienza alla pari? AuPair.com ti aiuterà a trovare la tua futura famiglia ospitante
Registrati con noi e scopri cosa possiamo fare per te:
Registrati come Au Pair Registrati come famiglia