au pair

Come diventare infermiere pediatrico - Professioni dopo il soggiorno Au Pair

Di Julia on Feb 06, 2020
Come diventare infermiere pediatrico - Professioni dopo il soggiorno Au Pair
Va da sé che le persone che vogliono diventare Au Pair abbiano un legame speciale con i bambini. Il soggiorno alla pari prima o poi finirà, ma molte persone vorranno comunque continuare a lavorare con i bambini. Lavorare come infermiere pediatrico potrebbe essere un'opportunità di lavoro ideale! Hai già dimostrato di saper gestire il lavoro con i bambini, ora puoi scavare ancora più a fondo nella salute e nel benessere dei piccoli. 
 
In questo articolo spiegheremo cosa fa un'infermiera pediatrica, quanto guadagna e come puoi diventare tu stessa un'infermiera pediatrica!

Cos’è un infermiere pediatrico?

Gli infermieri pediatrici spesso vedono la loro professione non solo come un lavoro, ma anche come una vocazione. Non c'è da stupirsi, visto che svolgono un ruolo importante nella vita di un bambino e della sua famiglia. Gli infermieri forniscono ai singoli individui assistenza sanitaria e medica. Gli infermieri pediatrici sono specializzati esclusivamente sulle esigenze dei bambini, dalla nascita fino alla tarda adolescenza. Nonostante i bambini siano i loro pazienti principali, spesso si occupano dei genitori e della famiglia, spiegando le condizioni del bambino e rassicurandoli. 
 
Insieme ai medici e ad altri operatori sanitari, costituiscono un team dedicato alla salute dei bambini. Infatti, gli infermieri vedono il piccolo paziente molto più spesso del medico vero e proprio. Il loro dovere è quello di prendersi cura di loro e di passarci del tempo quando non si sentono bene. 
 
Per prepararsi a questa professione, gli infermieri completano una formazione in pediatria in cui imparano tutto ciò che riguarda le esigenze sanitarie dei bambini. Dato che il loro corpo è ancora in crescita, non si può paragonare la malattia di un adulto a quella di un bambino. C’è bisogno di empatia ma anche di molta esperienza per gestire ogni situazione nel modo giusto. 
 
Inoltre, poiché i bambini non sempre riescono a comunicare i loro problemi - soprattutto i più piccoli che non possono ancora parlare - ci vuole molta pazienza ed empatia per scoprire qual è il problema. Inoltre, in qualità di esperti della salute dei bambini, gli infermieri pediatrici possono spiegare la malattia in modo chiaro e appropriato, utilizzando tali conoscenze per informare i genitori sulla diagnosi e sul trattamento. 

Le mansioni

I compiti dell'assistenza infermieristica sono molteplici e diversificati. Come ogni altro tipo di infermiere, i pediatrici forniscono assistenza sanitaria. La loro routine può comprendere diverse mansioni come esami, prelievo di sangue e vaccinazione dei bambini. Altri compiti sono:
  • eseguire controlli nelle scuole
  • controllare le statistiche vitali
  • organizzare programmi di assistenza per diversi pazienti
  • intervenire in situazioni di emergenza
  • diminuire il dolore del bambino fornendo farmaci
  • controllo dei segni di abuso
  • sostegno e assistenza per i bambini in fin di vita
Ci sono anche altri compiti che richiedono soft-skills, come il mantenimento della privacy nel rapporto con il paziente o la difesa dei bisogni dei bambini. Anche anticipare le paure del paziente è un dovere molto importante per un'infermiera.

Le condizioni di lavoro

Le condizioni di lavoro di un infermiere pediatrico dipendono dall'ambiente di lavoro. Gli infermieri possono lavorare in ospedali, studi medici, cliniche, scuole, ambienti educativi e altri ambienti sanitari. 
 
Ci sono altri contesti specifici come l'unità di emergenza, l'unità neonatale, la cardiologia o l'oncologia. Le dimensioni della struttura spesso determinano il numero di unità di un ospedale. Più grande è l'ospedale, maggiori sono le possibilità di scelta.
 
Tuttavia, ci sono anche progetti comunitari per i bambini che hanno un accesso limitato all'assistenza sanitaria. Alcuni infermieri pediatrici lavorano anche nei paesi in via di sviluppo. I medici senza frontiere, ad esempio, sono sempre alla ricerca di personale pediatrico per i loro team internazionali. Lavorare per una ONG può essere un'esperienza davvero gratificante. Ma prendersi cura dei bambini e affrontare la miseria in tutto il mondo è comunque una sfida. Un infermiere, soprattutto chi lavora con i bambini, deve essere in grado di mantenere le distanze. Di seguito parleremo delle competenze di cui avete bisogno. 
 
Inoltre, anche gli orari di lavoro possono essere duri. I bambini si ammalano 24 ore su 24, 7 giorni su 7, quindi è possibile che si lavori a turni, di notte e nei fine settimana compresi. In molti paesi il personale medico si sente sopraffatto e ignorato dalla politica perché il sistema sanitario è disastroso in molte regioni del mondo. Se senti che diventare infermiere è ciò che fa per te, continua a leggere!

Come diventare infermiere pediatrico

Il procedimento è diverso in ogni paese, poiché la maggior parte dei governi regola il sistema di formazione in modo diverso. Ecco dunque alcune linee guida
 

Fase 1: Capire se questo lavoro fa per te

Prima ancora di iniziare a fare domanda di lavoro, pensa se vuoi davvero diventare un infermiere pediatrico. Momenti positivi si alterneranno a situazioni tragiche e vedere un bambino morire è qualcosa che difficilmente si dimentica. Se fare del bene rimane la tua priorità allora non ti scoraggiare e vai avanti.

Fase 2: Entrare in contatto con le strutture sanitarie

Inizia a fare pratica! Considerando la mancanza di personale quasi ovunque nel mondo, troverai sicuramente molte opportunità per dare una mano. Fai domanda per uno stage o fai volontariato in un ospedale. Ad esempio, ci sono cliniche alla ricerca di persone che possano leggere storie ai bambini che soffrono di cancro o di volontari che possano coccolare i prematuri. 

Fase 3: Diventare infermiere

Questa fase è diversa in ogni paese. Tratteremo le diverse modalità nella sezione successiva. In alcuni paesi è necessario fare un apprendistato, mentre in altri paesi è necessario frequentare il college o l'università. 

Fase 4: ottenere la specializzazione

Questo passo dipende dal paese in cui si vuole lavorare. In alcune regioni, l'apprendistato come infermiere ti permette di lavorare in un reparto pediatrico. In alcuni paesi, come ad esempio gli Stati Uniti, è necessario ottenere un'ulteriore certificazione. Questo dimostrerà la tua competenza in questo campo e ti permetterà anche di immergerti in pediatria. 

Formazione e licenza

Poiché la formazione e le specializzazioni variano in ogni paese, ti daremo qualche informazione su alcuni posti abbastanza popolari.
 
  • Stati Uniti: Negli Stati Uniti, prima di tutto devi diventare un infermiere registrato (RN). Per poter accedere al programma CPN (infermiere pediatrico certificato) è necessario un diploma, una laurea (di primo livello o un Master in Infermieristica, anche se è preferibile avere una laurea triennale al master). La formazione è composta da un'istruzione formale e da un'esperienza pratica. L'intera formazione ti richiederà 4-6 anni a seconda del titolo di studio che sceglierai. Per avere le migliori opzioni di carriera, dovresti frequentare il college dopo il diploma superiore.
  • Germania: In Germania, il regolamento circa l’infermieristica è cambiato il 1° gennaio 2020. Prima si poteva iniziare un apprendistato dopo il diploma, concentrandosi esclusivamente sull'assistenza all'infanzia. Dall'inizio di quest’anno, la formazione per l'assistenza pediatrica, geriatrica e infermieristica generale è ora combinata. Ciò significa che non ci si concentrerà solo sui bambini, ma anche sull'assistenza infermieristica generale e sulle esigenze degli anziani. Questo passo è stato fatto perché in Germania non ci sono abbastanza infermieri e i giovani dovrebbero ricevere una formazione che li prepari a lavorare in diversi settori. L'apprendistato dura 3 anni. Durante questo periodo si frequentano corsi in una scuola speciale di infermieristica e di assistenza sanitaria, mentre si svolgono tirocini in clinica e in altri ambienti di lavoro, come ad esempio l'assistenza ambulatoriale. Al momento sorgono sempre più corsi sull'università, ma nessuno può dire se sarà un vantaggio avere una laurea in infermieristica. Non ne hai bisogno per lavorare come infermiere.
  • Australia: La situazione in Australia è abbastanza simile a quella degli Stati Uniti. Per lavorare in pediatria devi prima diventare un infermiere registrato e questo richiede una laurea triennale in Science in Nursing at University di 3-4 anni. Dopo la laurea è necessario lavorare in un ambiente clinico almeno per 12-18 mesi.
  • Irlanda: Una volta ottenuto il diploma, ci vogliono 4 anni di laurea in Infermieristica per lavorare come infermiere in Irlanda. C'è anche un diploma post-laurea di 1-2 anni che può essere utilizzato per specializzarsi in pediatria. In alternativa (e se sai già che vuoi lavorare solo con i bambini), puoi iniziare una laurea in Infermieristica Pediatrica che durerà 4 anni.
  • Italia: In Italia non c'è una rigida differenziazione tra gli infermieri. Per diventare infermiere è necessario frequentare il relativo corso di laurea triennale. Se vuoi lavorare nella gestione sanitaria e migliorare la tua carriera, puoi anche aggiungere una specializzazione che richiederà 2 anni. Tuttavia, questa formazione è solo opzionale. Puoi iniziare a lavorare dopo aver terminato la laurea triennale.
  • Paesi in Africa: in paesi come Sudafrica, Zambia, Uganda, Malawi e Kenya, solo l'1% degli infermieri è specializzato in pediatria. I governi di questi Paesi vogliono rafforzare la forza lavoro in questo campo. In Sudafrica, ad esempio, un diploma di laurea può essere completato in 4-5 anni. Dopo la laurea, possono aggiungere un master in infermieristica generale, psichiatrica o ostetrica. 

Profilo professionale

La carriera infermieristica è sicuramente vantaggiosa dal punto di vista dell’impiego. L’infermiere pediatrico ha ottime possibilità di trovare lavoro subito dopo la laurea e di avere una situazione lavorativa stabile e sicura. In molti paesi c'è addirittura una carenza di personale medico, quindi il momento di diventare infermieri è adesso! 
 
Tuttavia, ci sono anche lati negativi del lavoro se si considera lo stipendio in alcuni paesi: anche se gli infermieri hanno una grande responsabilità e sono essenziali per un sistema sanitario funzionante, in alcuni paesi potresti non guadagnare quanto guadagneresti in un'azienda. Faremo luce sullo stipendio qui sotto. Tuttavia, se vuoi davvero aiutare le persone e rendere il mondo un posto migliore, il denaro potrebbe comunque non essere la cosa più importante nella tua vita. La decisione se vuoi perseguire questa carriera dipende dai tuoi obiettivi generali nella vita.

Quanto guadagna un infermiere pediatrico?

Lo stipendio di un infermiere pediatrico varia in ogni paese. Tieni presente che la situazione economica del paese in cui desideri lavorare influisce sul reddito e su fattori quali:
  • l'istruzione formale
  • età
  • esperienza di lavoro
  • dimensioni della struttura 
  • specializzazione
  • posizione all'interno della struttura
Qui puoi trovare informazioni dettagliate sui salari per i paesi più popolari. 
  • USA: Negli Stati Uniti lo stipendio dipende molto dall’istruzione formale. Le migliori opportunità si hanno quando si è in possesso di almeno un diploma di laurea. La gamma per gli infermieri pediatrici varia da 52.000 a 88.000 dollari lordi all’anno.
  • Germania: Un fattore positivo del sistema tedesco è che vieni pagato durante il tuo apprendistato. Durante gli studi ricevi circa 1.100 euro al mese. L'aspetto negativo è che questo numero non aumenta troppo una volta terminato l'apprendistato. Un infermiere pediatrico riceve uno stipendio lordo di circa 28.000 euro all'anno. Tuttavia, molti infermieri lavorano nel servizio pubblico, il che significa che il tuo stipendio aumenterà con l'esperienza lavorativa. Alla fine si possono ottenere circa 39.000 euro se si lavora per più di 15 anni.
  • Spagna: In Spagna, puoi ottenere circa 33,00 € all'anno come infermiere registrato.
  • Regno Unito: Come infermiere appena diplomato puoi guadagnare circa 22.000 sterline all'anno nel Regno Unito. Con il passare del tempo, gli stipendi variano da 26.000 a 40.000 sterline a seconda delle competenze e delle responsabilità acquisite. 
  • Canada: Il posto di infermiere pediatrico di livello base inizia a 55.000 dollari, mentre i lavoratori esperti arrivano a 150.000 dollari. Lo stipendio medio in Canada è attualmente di 88.000 dollari. 
  • Norvegia: Lo stipendio annuale di un infermiere in Norvegia è di circa 505.000 NOK, che si traduce in circa 50.000 euro o 55.000 dollari. 
  • Francia: Lo stipendio medio di un infermiere pediatrico in Francia è di 44.000 euro. Tuttavia, la sede può avere un ruolo importante, poiché spesso si guadagna di più nelle grandi città. 
  • Italia: Come alcuni di voi sapranno, c'è un divario retributivo tra il nord e il sud dell'Italia. Nella maggior parte dei casi, le persone del nord tendono a guadagnare di più rispetto al sud. In media, lo stipendio di un infermiere è di 30.000 euro all'anno.
  • Irlanda: Lo stipendio medio in Irlanda è di 32.000 € quando si seguono le fasi della formazione ufficiale che prevede una laurea.
​La tabella mostra il reddito lordo annuo in diversi paesi:
 
Paese Range Media
Canada 55,000-150,000 $ 88,000 $
Francia 30,000-52,000 € 44,000 €
Germania 19.000-39.000 €  28.000 €
Irlanda 31,000-36,000 € 32,000 €
Italia 24,000-62,000 € 49,000 €
Norvegia 45,000-100,000 € 52,000 €
Spagna 23,000-40,000 € 33,000 €
Regno Unito 26,000-40,000 £ 34,000 £
USA $52,000-88,000 $ 71,100 $

Diventare infermiere pediatrico: competenze e qualifiche

Riassumiamo quello che abbiamo già detto: le prospettive di lavoro sono ottime: con una buona formazione si può facilmente trovare un lavoro. Lo stipendio nella maggior parte dei casi è buono, ma è necessario avere una formazione speciale che spesso include un diploma accademico. Ma queste considerazioni riguardano solo fatti concreti ed è necessario parlare di qualità e competenze
 
Lavorando come infermiere pediatrico, dovrai affrontare lesioni, traumi e malattie infantili. Ovviamente non è una cosa da tutti. Ci sono alcuni fattori di personalità che possono essere decisivi.
 
Dovresti diventare un infermiere pediatrico se:
  • sei straordinariamente calmo e paziente
  • il caos non ti disturba
  • sei una persona premurosa e amorevole (anche nei confronti di sconosciuti)
  • vai pazzi per i bambini
  • sei socievole
  • impari in fretta
  • non hai paura della responsabilità
  • hai una personalità stabile e puoi affrontare casi difficili, anche strazianti
  • hai sempre avuto buoni voti in materie come biologia o 
  • psicologia
  • sei multitasking
Non dovresti diventare un infermiere pediatrico se:
  • non ami gli ospedali 
  • non sopporti la vista del sangue, i liquidi corporei o le ferite aperte 
  • preferiresti un orario di lavoro stabile
  • ti fai prendere dal panico molto facilmente quando vedi una persona ferita
  • tendi ad avere uno stato d’animo negativo
  • ti concentri su una cosa alla volta
  • ti piacciono i bambini, ma solo quando sono gentili
  • non andavi bene in biologia o in scienze
  • le responsabilità ti spaventano
  • non sei disposto a studiare per 3-4 anni
Tutto sommato, possiamo dire che la maggior parte delle competenze che un infermiere pediatrico deve avere può essere appresa, ma molte persone che lavorano in questo ambiente devono essere naturalmente portate a stare con i bambini. E questo ci porta al programma Au Pair.

Perché dovresti diventare un Au Pair prima di diventare infermiere

La decisione di diventare un Au Pair si basa su molti motivi diversi. Trascorrere un anno sabbatico ti permetterà di pensare a ciò che vuoi veramente nella vita e di vedere il mondo dal punto di vista di un'altra cultura. Per le persone che considerano una carriera nel settore sanitario, il programma Au Pair offre tre vantaggi sorprendenti. 
 
Prima di tutto, puoi scoprire se sei davvero in grado di gestire i bambini. Anche se ti piacciono i tuoi fratellini o cugini, non c'è niente di meglio che essere responsabili di un gruppo di bambini e prendersi cura di loro per diverse ore al giorno. Dovrai affrontare i capricci, la gioia e tutto il resto. Se sarai ancora affezionato ai bambini dopo il soggiorno alla pari, dovresti assolutamente prendere in considerazione una carriera infermieristica.
 
D'altra parte, essere un Au Pair ti permette di imparare la lingua del paese. Quindi, se hai già deciso di lavorare all'estero, potrai perfezionare le tue competenze linguistiche, spesso un requisito necessario per trovare un lavoro.
 
Infine, ma non per questo meno importante: si acquisisce familiarità con il paese e la cultura e questo è un vantaggio inestimabile. Nel caso in cui si prevede di rimanere nel paese e di costruirsi una vita là, essere un Au Pair è spesso il primo passo. 
 
Come puoi vedere, ci sono molte buone ragioni per diventare un Au Pair prima di iniziare a lavorare, soprattutto se si considera l'assistenza infermieristica come un'opzione possibile.
 
 
Speriamo che il nostro post sul blog possa aiutarti a prendere una decisione sulla tua futura carriera. Se hai bisogno di più ispirazione, dai un'occhiata alla nostra serie in cui parliamo delle professioni dopo il soggiorno alla pari. Ti auguriamo tutto il meglio e non dimenticare di lasciare un commento qui sotto!
Registrazione gratuita per tutti i candidati Registrazione per Famiglie Ospitanti
Programma Live-in helpda Julia il 04 Feb, 2020Leggi di più »
San Valentino nel mondoda Felicia il 11 Feb, 2020Leggi di più »
Alcuni commenti...
Lascia un commento:
Unisciti a noi
AuPair.com è social: visita i nostri account sui social network, unisciti alla nostra community e ricevi gli ultimi aggiornamenti dal mondo alla pari!
Iscriviti alla nostra newsletter:
Iscriviti come:
Ragazza alla pari
Famiglia ospitante
Iscrivendoti, dai il tuo consenso a ricevere informazioni da AuPair.com. Puoi annullare l'iscrizione quando vuoi.
Unisciti a noi
Non vedi l'ora di iniziare la tua esperienza alla pari? AuPair.com ti aiuterà a trovare la tua futura famiglia ospitante
Registrati con noi e scopri cosa possiamo fare per te:
Registrati come Au Pair Registrati come famiglia