au pair

Au Pair in Italia: informazioni sul visto

Au Pair in Italia visto
Alcuni Au Pairs potrebbero avere bisogno di un visto per andare in Italia. I requisiti dipendono dalla cittadinanza dei partecipanti. Di solito, se l'Au Pair rimane meno di 3 mesi in Italia, basterà un visto turistico.
Per soggiorni più lunghi, un visto per studenti sarà invece la scelta giusta. Ci sono alcuni requisiti che il partecipante deve soddisfare in questo caso.
Scopri le informazioni generali sui visti di seguito.

Visto turistico

Se la lunghezza del programma Au Pair non supera i 90 giorni, la tua soluzione sarà il visto turistico. Alcune nazionalità non ne avranno nemmeno bisogno. I cittadini EU avranno soltanto bisogno di una carta d’identità per entrare in Italia. I partecipanti di altre nazionalità, riportati qui sotto, avranno bisogno di un passaporto per un soggiorno di 3 mesi:
 
Argentina, Australia, Benin, Bolivia, Bosnia-Erzegovina, Brazil, Burkina Faso, Canada, Cile, Colombia, Costa Rica, Ecuador, El Salvador, Fiji, Guatemala, Guyana, Honduras, Islanda, Israele, Ivory Coast, Giappone, Kenya, South Korea, Repubblica della Macedonia, Malaysia, Maldive, Messico, Nuova Zelanda, Nicaragua, Niger, Norvegia, Paraguay, Samoa, Singapore, Svizzera, Togo, Trinidad and Tobago, Uruguay, USA, Venezuela.
 
I cittadini di altri paesi dovranno richiedere un visto turistico per rimanere in Italia fino a 3 mesi.
 
Per soggiorni più lunghi, il visto studenti sarà necessario per chiunque non è cittadino EU.

Visto studenti

Se il soggiorno dell’Au Pair è superiore ai 90 giorni, allora tutti i cittadini non-EU avranno bisogno di un visto. I partecipanti dovranno richiedere il visto presso l’ambasciata italiana o il consolato del loro paese natale. Prima di richiedere il permesso per il visto studenti, l’Au Pair dovrà iscriversi ad un corso di lingua italiana (almeno 20 ore alla settimana).
 
L’Au Pair per fare domanda dovrà:
  • Sottoscrivere un’assicurazione sanitaria
  • Prova di iscrizione ad un corso di lingua
  • Copia di un biglietto di andata per l’Italia
  • Il passaporto
  • La lettera di invito della famiglia ospitante 
  • Prova di risparmi monetari sufficienti per rimanere in Italia
Con questo visto è possibile anche ottenere un permesso di lavoro, in ogni caso l’Au Pair dovrà soddisfare diversi requisiti. Informazioni dettagliate saranno dipartite in base alla nazionalità dell’Au Pair e al paese di residenza. Per questo vi consigliamo di contattare l’ambasciata italiana o il consolato per maggiori dettagli.


Cos’altro?

  • L’Au Pair in Italia dovrà richiedere un permesso di residenza all’ufficio di migrazione più vicino, entro 8 giorni dal suo arrivo. Questo permesso è chiamato “permesso di soggiorno” ed è richiesto soltanto se il tuo soggiorno supererà i 90 giorni.
  • I partecipanti dall’Australia, Nuova Zelanda o Canada potranno ottenere il visto Working Holiday e entrare in Italia in questo modo.
  • Il Ministero degli Affari Esteri ti fornirà informazioni dettagliate sulle giuste tipologie di visto.
 



Au Pair Italia: Informazioni sui paesi ospitanti
Au Pair Italia: Informazioni sui paesi ospitanti Leggi di Più »
Au Pair in Italia: salario, responsabilità e regole
Au Pair in Italia: salario, responsabilità e regole Leggi di Più »
Au Pair contratto ed assicurazione in Italia - formalità legali
Au Pair contratto ed assicurazione in Italia - formalità legali Leggi di Più »
Programma Au Pair in Italia
Programma Au Pair in Italia Leggi di Più »
Come ospitare un Au Pair in Italia? Guida per le famiglie ospitanti
Come ospitare un Au Pair in Italia? Guida per le famiglie ospitanti Leggi di Più »
Au Pair in Italia: i posti più interessanti da visitare
Au Pair in Italia: i posti più interessanti da visitare Leggi di Più »

AuPair.com

Tel: +49 (0) 221 310 61 840
Orario di ufficio: Lu - Ve 8:00 - 15:00 CET
Fax: +49 (0) 221 921 3049
Email: info@aupair.com
Contatti