au pair

Il mio anno in Germania come Au Pair dal Perù

Di Abigail il Jul 21, 2020
Il mio anno in Germania come Au Pair dal Perù

Su di me

Mi chiamo Abigail, ho 19 anni e vengo da Lima, Perù. Una volta compiuti 18 anni, ho preso la decisione di andare a lavorare in Germania per un anno. Volevo migliorare le mie competenze linguistiche, dato che in Perù ho raggiunto solo un A1, e prendere tempo per pensare al futuro. Da una parte ho sempre amato i bambini, dall’altra negli ultimi tempi avevo sviluppato un certo interesse per le culture e le lingue straniere.

Prima del mio anno Au Pair

Ho iniziato a cercare una Famiglia osptante nell’aprile 2019 , anche se ero ancora all’università. A mia madre piaceva l’idea, purtroppo a mio padre no, ma mi hanno comunque permesso di farlo.

Ho conosciuto la mia Famiglia ospitante

Abbiamo continuato la nostra comunicazione su Whatsapp e abbiamo fatto due videochiamate. Dopo di queste ho capito che era la famiglia giusta per me. Ci siamo fatti molte domande e in quattro settimane abbiamo firmato il contratto.

Il paesino mi piaceva e il bambino era molto dolce

Ho vissuto in un paese chiamado Niderzier vicino a Cologna. Il primo giorno, il bambino di due anni mi ha accolto. Avevo una camera grande e carina. La Famiglia mi ha portato a un maneggio dove la madre mi ha mostrato il suo cavallo e mi ha permesso di cavalcarlo. Ci siamo divertiti subito dal primo giorno. Durante l’anno abbiamo fatto molte cose: siamo andati in spiaggia in Olanda in vacanza, siamo andati al safari ad Hannover e abbiamo visitato lo zoo di Colonia.

I genitori ospitanti mi hanno aiutato a trovare i contatti

Prima che arrivassi, la madre ospitante ha contattato una donna del mio stesso paese. È stata molto carina. Ho fatto subito amicizia e il weekend ero sempre in giro. All’inizio sono rimasta sorpresa perché la Germania è molto diversa dal mio paese d’origine. Ho avuto bisogno di tempo per abituarmi alle differenze e specialmente alla puntualità, che è stata un problema per me. Nel tempo libero mi vedevo con gli amici, per mangiare fuori e ballare.

Il mio compito: badare al bambino dal pomeriggio alla sera

Quando tornavo dal corso di lingua, anche il bimbo tornava a casa dall’asilo. Mentre schiacciava un pisoino, io mettevo a posto la casa per un paio d’ore. Una volta svegliato, giocavamo insieme fino all’ora di cena.

Ho imparato moltissimo al corso di lingua

Ho frequentato un corso intensivo di lingua tedesca e ho imparato tantissimo. Dopo quattro mesi, nel marzo 2020, ho finito il corso B1 e adesso sto studiando per il B2. Sono migliorata molto nella lingua anche perché a casa parlavamo solo tedesco.

Il mio rapporto con la Famiglia ospitante e il bambino

La fase di conoscenza è stata difficile all’inizio perché il bambino piangeva molto. Nei primi tre mesi mi sono impegnata a guadagnare la sua fiducia. Per fortuna ci siamo trovati bene e dopo abbiamo costruito un bel rapporto. Il rapporto con la Famiglia ospitante è stato bello e ho sentito il loro sostegno, mantenendo il rispetto reciproco. Quello che mi è piaciuto di più è stato ricevere consigli dalla nonna con cui ho riso moltissimo.

La mia conclusione

Gli ultimi dodici mesi sono stati un’esperienza di vita indimenticabile per me. L’ho apprezzata e mi ha fatto crescere professionalmente e personalmente. Ho potuto lavorare sulla disciplina e la puntualità e sono diventata indipendente.
Alcuni commenti...
Lascia un commento:
Unisciti a noi
AuPair.com è social: visita i nostri account sui social media, unisciti alla nostra community e ricevi gli ultimi aggiornamenti dal mondo alla pari!
Iscriviti alla nostra newsletter:
Iscriviti come:
Ragazza alla pari
Famiglia ospitante
Iscrivendoti, dai il tuo consenso a ricevere informazioni da AuPair.com. Puoi cancellare il consenso quando vuoi.
Unisciti a noi
Non vedi l'ora di iniziare la tua esperienza alla pari? AuPair.com ti aiuterà a trovare la tua futura famiglia ospitante.
Registrati con noi e scopri cosa possiamo fare per te: