au pair

La storia di un medico che ha trovato un'Au Pair durante la pandemia

Di Nikki il Dec 16, 2020
La storia di un medico che ha trovato un'Au Pair durante la pandemia
Alcuni candidati e famiglie ospitanti meritano il titolo di Famiglia ospitante o Au Pair dell'anno! Si sono salvate la vita l'una per l'altra e hanno cambiato in meglio la vita dell'altro. Abbiamo selezionato le storie migliori e ora siamo felici di onorare una delle storie del vincitore.

Siamo una famiglia di 4: i miei bambini hanno 7 e 4 anni.
È stata la nostra prima esperienza Au Pair, dopo che la nostra babysitter, che è rimasta con noi per 7 anni, ha deciso di andare in pensione e tornare nelle Filippine. Non c’è neanche bisogno di dirlo ma è stato un grande cambiamento!
 
Io e Micaela ci siamo conosciute a maggio su AuPair.com, nel bel mezzo della prima ondata di Covid a Londra.
Speravo di trovare qualcuno che potessi incontrare di persona in un periodo in cui i viaggi erano limitati e che si trovasse già a Londra. Non potevo immaginare che il destino era dalla mia parte!
 
Micaela era da poco arrivata in Regno Unito per iniziare un’avventura dopo la laurea presso l’Università del Sud Africa. Né il Covid né le restrizioni potevano fermarla, a testimonianza della sua diligenza, determinazione e ottimismo. L’ho incontrata, a distanza, nel parco con mio figlio; lei gli ha spiegato dettagliatamente come funzionano i vulcani, stimolando la sua curiosità e creando fin da subito un legame. Ero estasiata.
 
Non abbiamo iniziato il full-time fino a qualche mese dopo. Lei ha aspettato con pazienza e poi è venuta in vacanza con noi a Norfolk, dove si è rimboccata le maniche, ha lavorato insieme all’altra tata e ci ha aiutato molto. Eravamo molto impressionati dalla sua abilità di adattarsi e di lavorare in squadra.
 
Ufficialmente, il “giorno uno” è stato il giorno prima che mio figlio andasse a scuola per la prima volta. Lei era lì quando gli abbiamo augurato buona fortuna e quando ha superato il grande cancello della scuola. Era calma e sicura di sé - quello che vorresti tuo figlio provasse durante il suo primo giorno di scuola.
 
In quanto medico e lavoratrice in prima linea, sono molto impegnata. Più impegnata rispetto a quanto sarebbe indicato quando si ha figli e la pandemia ha reso tutto più difficile. Micaela ha portato calma, sicurezza e stabilità in una casa caotica. Mi ha tolto le faccende di casa che non sempre finivo, visto che sia io che mio marito lavoriamo molto. Ha un ottimo tempismo e sa come instillare sicurezza in bambini sensibili.
 
Ha sopportato 14 giorni di isolamento con noi quando mio marito ha preso il Covid e non si è mai lamentata; ha sempre indossato la mascherina e mantenuto la distanza con me perché ero negativa. La sua gentilezza e considerazione sono stati meravigliosi.
 
La sua influenza supera di gran lunga il supporto accademico; il sistema di valori, il dovere morale e la gentilezza sono alcuni dei principi che ci ha aiutato a mantenere anche durante la nostra assenza. La sua delicatezza e sicurezza con i bambini è stata rimarchevole. I bambini si sentono rassicurati e il suo approccio supera di gran lunga i suoi 23 anni.
 
Sono grata ogni giorno per la fortuna di avere Micaela nella mia vita e nella vita dei miei figli. Posso solo imparare dai genitori di Micaela perché lei è una donna eccezionale, da cui ho molto da apprendere.
 
Alcuni commenti...
Lascia un commento:
Unisciti a noi
AuPair.com è social: visita i nostri account sui social media, unisciti alla nostra community e ricevi gli ultimi aggiornamenti dal mondo alla pari!
Iscriviti alla nostra newsletter:
Iscriviti come:
Ragazza alla pari
Famiglia ospitante
Iscrivendoti, dai il tuo consenso a ricevere informazioni da AuPair.com. Puoi cancellare il consenso quando vuoi.
Unisciti a noi
Non vedi l'ora di iniziare la tua esperienza alla pari? AuPair.com ti aiuterà a trovare la tua futura famiglia ospitante.
Registrati con noi e scopri cosa possiamo fare per te: