au pair

Programma Tutor

 
Il programma di tutoraggio Au Pair puó essere descritto come un programma di scambio culturale e sta diventando sempre piú popolare. La famiglia ospitante ospiterá il ragazzo alla pari e offrirá pensione completa per 1-3 mesi ad un ragazzo giovane con una lingua madre differente, con lo scopo sia di imparare una nuova lingua che immergersi in una uova cultura. 
 
Alcuni dei Tutor hanno giá una certa esperienza all´estero e possono giá parlare abbastanza bene la lingua del paese ospitante, cosicché possono anche cogliere l´occasione per praticare un pó la lingua. 
 

Quali sono i doveri del Tutor?

 
Il tutor aiuterá i bambini ad imparare o migliorare le loro competenze linguistiche. Sebbene ai Tutor sia spesso richiesto di parlare ai bambini nella loro lingua madre durante tutto il loro soggiorno, il loro “orario di lavoro“ non deve superare il massimo delle 15 ore alla settimana, dato che il tutor dovrá anche trovare il tempo per farsi degli amici e viaggiare un pó. 
La famiglia ospitante insieme al tutor decideranno di comune accordo come organizzare queste 15 ore settimanali, al fine di migliorare le competenze linguistiche dei bambini (organizzare delle lezioni, conversazioni insieme, attivitá con la famiglia, etc..). Imparare una lingua straniera in un ambiente famigliare ti aiuterá a migliorare le tue capacitá. 
 
La famiglia ospitante organizzerá il tuo soggiorno e aiuterá il tutor a imparare il piú possibile della cultura del paese ospitante. Il tutor diventerá durante il periodo del soggiorno una parte integrante della famiglia e dovrebbe essere incluso in gran parte delle attivitá famigliari. 
 
I tutor vedono il programma di scambio come una grande opportunitá di vivere per un periodo di tempo all´estero, vivendo la cultura del paese ospitante ed imparandone la lingua. Allo stesso tempo  saranno in grado di visitare un nuovo paese e e fare esperienza di un nuovo stile di vita. 
 
Durante il programma di tutoraggio, al contrario del programma Au Pair, i tutor non riceveranno alcun salario. I bambini dovranno essere minori di 18 anni per permettere alla famiglia di partecipare come famiglia ospitante. 
 
Sia la famiglia ospitante che il tutor dovrebbero informarsi a vicenda sui regolamenti del visto richiesto dal paese ospitante, per assicurarsi che il programma funzioni. Il tutor puó rimanere presso la sua famiglia ospitante fino a 3 mesi, per cui nella maggior parte dei casi non ci sará bisogno del visto. In ogni caso ogni singola situazione va analizzata singolarmente e vanno valutate sempre le regole del paese da cui si proviene e quello verso cui si vuole andare. 
 
 
Requisiti per diventare tutor: 
 
  • 18-35 anni
  • Laurea
  • L´esperienza con i bambini é considerato un “in piú”
 
Requisiti per diventare una famiglia ospitante:
 
  • Hai una camera libera per il tuo tutor
  • Dovrai garantire tre pasti al giorno
  • Guidare da e verso l´aeroporto