au pair

Au Pair cristiana incontra una Famiglia Ospitante ebrea

Di Sammy-Jo on Mar 19, 2019
Au Pair cristiana incontra una Famiglia Ospitante ebrea
Quando si considera di lavorare come Au Pair, si deve essere consapevoli del fatto che ci saranno differenze culturali. Ogni paese è diverso, ma lo sono anche tutte le famiglie del paese di tua scelta!
Quello a cui potresti non aver pensato è quello a cui non ho pensato quando ho iniziato a fare domanda come Au Pair: tu e la tua futura Famiglia Ospitante potreste non condividere le stesse convinzioni religiose. Dovresti diventare un Au Pair per una famiglia di una religione diversa? 
Ecco cosa ho sperimentato come Au Pair cristiana in una Famiglia Ospitante ebraica.

Restrizioni alimentari

In quanto ebrei ortodossi, i membri della mia Famiglia Ospitante seguivano una dieta kosher. Nella dieta kosher, si hanno tre categorie di alimenti: carne, latticini e pareve (neutro). Carne e latticini non vanno mai mischiati! 
La mia Famiglia Ospitante aveva due diverse serie di piatti, pentole e padelle. C'erano anche due forni, due lavandini e due lavastoviglie. Ci è voluto un po' per abituarsi, ma dopo un po' è stato del tutto normale per me.
Dato che la carne e i latticini non devono essere mischiati, non tutto quello che si trova nei negozi è kosher. Fortunatamente, in molti Stati (New York inclusa) ci sono simboli speciali sulla confezione. Questo ha reso la spesa cento volte più facile.

Sabbath

Avrai già sentito parlare del Sabbath, ma sai com'è un tipico Sabbath? Gli ebrei non possono lavorare durante il Sabbath. Inizia ogni venerdì al tramonto e termina il sabato al tramonto. Non lavorare non significa solo che non vanno al lavoro. Comprende attività fisiche come andare in bicicletta, fare commissioni, usare l'auto, usare dispositivi elettronici e persino toccare il denaro. 
Nella vita quotidiana questo significa che durante il sabato non è permesso accendere o spegnere luci (la mia Famiglia Ospitante aveva un timer per questo), non è permesso cucinare (preparavano tutti i pasti prima del tramonto) e non è permesso guidare o farsi portare da nessuna parte (se si vuole arrivare da qualche parte bisogna andare a piedi).
All'inizio ero davvero sopraffatta da tutto questo ma alla fine dell'anno ho effettivamente apprezzato questo tempo senza tecnologia

Abbigliamento

Due dei miei Host Kids, Marc ed Elliot, dovevano indossare ogni giorno abiti religiosi speciali, come quello che chiamavano "tzitzit", una specie di indumento intimo, con nappine appositamente annodate. Dovevano anche indossare una kippa o almeno un cappellino da baseball sulla testa. Da bambina, Rose non doveva indossare nessuna di queste cose.

Festività

Questo potrebbe essere ovvio, ma comunque: gli ebrei non festeggiano il Natale. Quando ero a New York, il Natale era durante la settimana di Hanukka. C'erano menorah in tutta la casa e ogni sera si accendeva una candela in più. Vedere i bambini eccitarsi e dire le loro preghiere (in ebraico) mentre accendevano le loro candele era bello da vedere. 
Anche se non ho incontrato Babbo Natale quel dicembre, posso dire con certezza che mi sono davvero divertita.
 
Quindi, per rispondere alla domanda "Dovresti diventare un Au Pair per una famiglia di un'altra religione? Certo, c'è voluto un po' di tempo per abituarsi a non poter spegnere la luce il venerdì sera, ma dopo un po' è diventato normale. Sono contenta di aver deciso di diventare l'Au Pair della mia Famiglia Ospitante, indipendentemente dalla loro religione, altrimenti mi sarei persa delle persone straordinarie nella mia vita.
 
Quindi non avere paura. Se ti piace una Famiglia Ospitante non lasciare che qualcosa come la loro religione ti allontani da loro.
 
Spero di essere stata in grado di aiutarvi.
Come sempre, restate sintonizzati per saperne di più!
 
Sammy-Jo
Divertirsi con il ciboda Leonie il 18 Mar, 2019Leggi di più »
Compiti dell’Au Pair - quando troppo è troppo?da Leonie il 25 Mar, 2019Leggi di più »
Alcuni commenti...
Lascia un commento:
Unisciti a noi
AuPair.com è social: visita i nostri account sui social network, unisciti alla nostra community e ricevi gli ultimi aggiornamenti dal mondo alla pari!
Iscriviti alla nostra newsletter:
Iscriviti come:
Ragazza alla pari
Famiglia ospitante
Iscrivendoti, dai il tuo consenso a ricevere informazioni da AuPair.com. Puoi annullare l'iscrizione quando vuoi.
Unisciti a noi
Non vedi l'ora di iniziare la tua esperienza alla pari? AuPair.com ti aiuterà a trovare la tua futura famiglia ospitante
Registrati con noi e scopri cosa possiamo fare per te:
Registrati come Au Pair Registrati come famiglia