au pair

Au Pair Sharie: i miei preparativi per il Messico

Di Sharie on Feb 01, 2019
Au Pair Sharie: i miei preparativi per il Messico
L’Au Pair Sharie è nel mezzo dei preparativi per il suo primo soggiorno Au Pair in Messico! Ci racconterà della sua esperienza nei prossimi sei mesi. Inizio della serie: preparativi Au Pair - come ci si prepara a un soggiorno Au Pair?
 
Ciao ragazzi!
 
State pensando di fare l’Au Pair all’estero o siete curiosi di sapere come si preparano i ragazzi alla pari prima di partire? Siete nel posto giusto perché condividerò la mia esperienza con voi.
 
Sono Sharie, ho 18 anni e sono tedesca. Definirei la mia vita piuttosto inusuale: cresciuta con una mamma single e 5 fratelli, spesso ho dovuto badare ai più piccoli di casa. Jeremy ha 8 anni, Lisette ne ha 11 e Gino 13. Diventano di giorno in giorno sempre più indipendenti e li vedo crescere quasi con orgoglio materno. Sono stati in affidamento e hanno affrontato momenti difficili. Avere a che fare con bambini con una storia particolare non è una novità per me. Il mio supporto quotidiano alla mia famiglia sta per finire perché sto per partire per il Messico, Cuernavaca per la precisione, per prendermi cura di tre gemelli di due anni. Sarà divertente, no?
 
Faccio moltissime cose durante il mio tempo libero. La mia routine consiste nell’aiutare mia mamma nelle faccende quotidiane ma ho anche tempo da dedicare alla musica, sport, scrittura creativa e alla lettura. Non li trascurerò durante il mio soggiorno Au Pair. Ho già chiesto alla mia Famiglia Ospitante se c’è una palestra nelle vicinanze per fare allenamento e conoscere nuove persone.
 
La mia idea è portare i miei hobby - e quindi casa mia - con me nel mio viaggio. Non morirò di nostalgia anche se a volte casa mi mancherà.

Cosa mettere in valigia?

La cosa più importante è fare i bagagli! Vi consiglio di riservare un angolo della vostra stanza dove raccogliere le cose che volete portare. Ho un mio scaffale a casa di mio padre dove metto tutto quello che voglio portare e ciò che considero più importante: un cubo di Rubik, il mio profumo preferito, foto di tutta la mia famiglia, appunti per suonare il flauto, lettere che mi rallegrano ogni volta che mi sento triste...
 
Sto anche preparando alcune delle mie cose a casa di mia madre: lì ho la mia valigia vuota che sto riempiendo con articoli come prodotti per il bagno (spazzolino da denti, shampoo, cura della pelle), vestiti e piccole scatole dove posso mettere la roba che altrimenti starebbe sparsa in valigia. Tenete presente che le regole di ogni compagnia aerea sono diverse quando si tratta delle dimensioni della valigia. I requisiti sono diversi da compagnia aerea a compagnia aerea, quindi siate furbi e leggete le informazioni nelle prime fasi della vostra preparazione.

Come prenotare un volo?

Lunedì, 10 dicembre 2018 - 19.00
 
Dopo l'ennesimo tentativo di trovare un volo adatto, ho chiesto a mio padre di aiutarmi, ma il compito si è rivelato arduo anche per lui. L'intera situazione era un po' troppo impegnativa, e questo è stato il motivo per cui ho rimandato la partenza per settimane. Non sono mai stata su un aereo. Le nostre vacanze erano sempre in Germania o al massimo in Svizzera in macchina. Mio padre ed io non sapevamo da dove cominciare con gli aerei. Alla fine ho chiesto ad Armin, il mio padrone di casa, e lui mi ha detto che sarebbe stato più facile se avessi evitato una sosta negli Stati Uniti, perché spesso hanno controlli di sicurezza severi e dispendiosi in termini di tempo. 
 
Non dovreste mai esitare a fare domande alla Famiglia Ospitante, soprattutto se non avete mai fatto l’Au Pair: vi capiranno e  sosterranno con tutte le possibili domande. Ciò che mi aiuta molto è anche Google. Non siete sicuri che sia permesso di portare un deodorante spray sull'aereo? Come sarà il tempo nel Paese ospitante? E la differenza di fuso orario? Google è il nostro fedele amico ;)
 
La morale è chiara: cercare di non procrastinare soprattutto se si ha la sensazione di essere sopraffatto. È lecito chiedere aiuto in caso di bisogno. Non dobbiamo per forza preparare tutto da soli!

I primi passi per prepararsi

Martedì 18 dicembre 2018 - ore 13.00
 
Il tempo scorre: il mese prossimo lavorerò già come Au Pair in Messico e mi occuperò di tre dolcissimi bambini. Al momento sono nella fase finale di preparazione. Posso solo consigliare di prepararsi in anticipo per il soggiorno alla pari. La mia decisione è stata piuttosto spontanea e, considerando la situazione attuale, avrei dovuto pianificare tutto durante la mia ricerca di una Famiglia Ospitante. Richiedere cose come una carta di credito o un'assicurazione sanitaria globale richiede un po' di tempo. Ho avuto solo due mesi per fare tutto, quindi imparate dai miei errori e pianificate tutto in anticipo!

Occuparsi di questioni personali

Venerdì 4 gennaio 2019 - ore 23.00
 
Sono seduta in una macchina stipata con la mia famiglia mentre torniamo a casa. A mio nonno è stato diagnosticato un cancro e mia madre ha colto l'occasione per godersi le vacanze invernali con lui. Nemmeno il fatto che sarei partita tra dieci giorni mi ha impedito di fargli visita. Non potevo rimanere a casa e occuparmi delle valigie, sapendo che quella poteva essere l'ultima volta che passavo un po' di tempo con lui. Non credo che avrei potuto perdonarmelo. Abbiamo passato insieme tre giorni stressanti ma meravigliosi e quando me ne andrò saprò di avergli detto addio.
 
Voglio fare il maggior numero possibile di cose, in modo da poter incontrare la mia Famiglia Ospitante in tranquillità. Ma prima devo occuparmi di un'altra cosa: un mio amico che ha paura di perdermi. Pensa che non ritornerò e che la nostra amicizia finirà quando sarò via. Sicuramente non me ne andrò prima di aver risolto il problema. Inoltre il mio piano è di avere tutto pronto il sabato per assicurarmi che la mia stanza sia in ordine e pulita prima di partire.
 
Lunedì, 14 gennaio 2019 - ore 8
 
Tanti saluti alle buone intenzioni! Mi sono completamente addormentata e qual è la conseguenza peggiore? Lo stato della mia stanza, ovviamente! Spero che la mia famiglia possa perdonarmi. Ero influenzata e quindi in ritardo con le valigie. Ho cercato di preparare la valigia in modo da rispettare il regolamento della compagnia aerea fino alle 2 del mattino. Ero così stanca che non ho sentito la eguente sveglia alle 5 del mattino...
 
Spero che questo piccolo approfondimento sui miei preparativi Au Pair sia stato utile per voi. Non vedo l'ora di scrivere il mio prossimo post sul blog. Nel frattempo potete dare un'occhiata all'ultimo post del blog di Wiktoria! :)
 
A presto,
Sharie
Come scegliere location e Famiglia Ospitanteda Abbey il 30 Jan, 2019Leggi di più »
Un giorno nella vita di un’Au Pair in Italiada Abbey il 06 Feb, 2019Leggi di più »
Alcuni commenti...
Lascia un commento:
Unisciti a noi
AuPair.com è social: visita i nostri account sui social network, unisciti alla nostra community e ricevi gli ultimi aggiornamenti dal mondo alla pari!
Iscriviti alla nostra newsletter:
Iscriviti come:
Ragazza alla pari
Famiglia ospitante
Iscrivendoti, dai il tuo consenso a ricevere informazioni da AuPair.com. Puoi annullare l'iscrizione quando vuoi.
Unisciti a noi
Non vedi l'ora di iniziare la tua esperienza alla pari? AuPair.com ti aiuterà a trovare la tua futura famiglia ospitante
Registrati con noi e scopri cosa possiamo fare per te:
Registrati come Au Pair Registrati come famiglia