au pair

Capodanno nel mondo

Di Felicia & Niamh on Dec 23, 2019
Capodanno nel mondo
La notte di Capodanno è uno dei pochi momenti che viene celebrato in tutto il mondo, quindi possiamo affermare essere un’occasione speciale. Ogni cultura festeggia il nuovo anno con tradizioni uniche e abbiamo raccolto le nostre preferite.

Spagna

Correre in una competizione non sarà la prima cosa che ti viene in mente quando pensi al capodanno ma partecipare alla corsa di San Silvestro fa parte della tradizione spagnola. Il 31 dicembre ci sono circa 200 corse in tutta la Spagna e le più grandi si trovano a Madrid e Barcellona. 
In Spagna è tradizione mangiare 12 chicchi d’uva - uno ad ogni tocco a mezzanotte. Ogni chicco rappresenta la fortuna per ogni mese dell’anno, però attenzione! Non è così facile come sembra! 
 
Le varie città preparano eventi musicali e fuochi d’artificio nelle piazze per accogliere il nuovo anno. Molti resort sulla costa organizzano anche il primo bagno dell’anno per i più coraggiosi che sono disposti a buttarsi nell’acqua gelida per iniziare col piede giusto. D’altronde è una buona tattica per superare la sbornia post 31!

Repubblica Ceca

I cechi amano predire il loro futuro con l’aiuto di una mela. Il frutto viene diviso in due e la forma del nocciolo determina il destino di una persona. Se è una croce, allora la sfortuna potrebbe farsi largo, ma se è una stella ci si può tranquillamente aspettare la felicità. Nella Repubblica Ceca il primo dell’anno è il giorno più pigro in assoluto. C’è un detto che recita: “Quello che fai a Capodanno lo fai tutto l’anno”. Quindi bisogna riflettere bene su ciò che si sceglie di fare, altrimenti potrebbe ripetersi per tutto l’anno. Per questo i cechi evitano di fare i lavori di casa e scelgono di riposarsi.

Brasile

In Brasile a capodanno ci si veste di bianco. Il bianco simboleggia pace e prosperità ed è di buon auspicio per il nuovo anno. Altrimenti, se vuoi distinguerti dalla folla, puoi sempre scegliere vestiti colorati. 
 
A Rio de Janeiro, la notte di Capodanno si potrà ammirare una donna, raffigurante la dea del mare Iemanjá, che emerge dall’oceano. 2 milioni di persone si affollano nelle piazze a osservare i fuochi d’artificio a ritmo di samba. 
 
I brasiliani si recano in riva al mare anche per gettare fiori bianchi e mandare candele a largo, come offerta alla dea, sperando che possa garantire loro un buon anno nuovo. Se l’offerta torna indietro è un segno che la dea non accontenterà i desideri sperati. Per aggirare il problema, i Brasiliani mandano le loro offerte su piccole barchette giocattolo per assicurarsi che la dea le accetti. In onore di Iemanjá, la folla è chiamata ad esprimere un desiderio dopo i fuochi. La vita di Rio è strettamente collegata al mare e, se mai ti capiterà di fare il bagno a Capodanno, non ti guardare indietro! Potresti innervosire la dea ed è l’ultima cosa che uno vuole fare il primo giorno dell’anno. 

Grecia

La mattina del primo dell’anno i bambini greci vanno di casa in casa cantando kalanta in greco, cori di buon auspicio per il nuovo anno. Un’altra tradizione è quella di scambiarsi regali poiché i greci ritengono che più regali ricevi il primo dell’anno, più sarai fortunato nei 12 mesi successivi. Il nuovo anno coincide con Agios Vasilis, l’equivalente greco di San Nicola. Perciò i bambini ricevono anche soldi dai loro genitori. La gente appende inoltre aglio e cipolle alla porta, che rappresentano crescita e prosperità.

Italia

Il Capodanno ha tradizioni interessanti anche in Italia. Ognuno deve indossare della biancheria rossa, è praticamente obbligatorio! Quindi assicurati che qualcuno ti regali della biancheria rossa per Natale, dato che è l’unico modo per sperare in anno fortunato!
Gli italiani mangiano lenticchie e cotechino l’ultimo dell’anno, e spesso anche l’uva. Mangiare un bel piatto di lenticchie, seguito da qualche acino d’uva, porta buona fortuna e salute.
 
Occhio alle teste! Secondo un’antica tradizione, le persone devono rompere gettando dalla finestra degli oggetti vecchi come tazze e piatti, per cacciare le vibrazioni negative dell’anno precedente.

Colombia

Tradizionalmente in Colombia si indossa della biancheria gialla per sperare in un anno pieno di amore e felicità. La biancheria però deve essere nuova di zecca, altrimenti sarà tutto inutile! In Colombia, se vuoi vivere un anno pieno di viaggi e avventure, è tradizione girare per la città a mezzanotte con una valigia in mano. Nella cultura colombiana si crede che il primo passo dopo mezzanotte debba essere fatto col piede destro: se il primo piede ad appoggiarsi a terra è il sinistro, allora l’anno nuovo potrebbe essere funesto.

Danimarca

In Danimarca c'è la tradizione di rompere un piatto contro la porta d'ingresso di un amico. Più piatti trovi fuori casa e più fortuna riceverai nel nuovo anno. È anche tradizione saltare da una sedia per simboleggiare un salto nel nuovo anno.

Scozia

In Scozia, il Capodanno è così importante che ha anche un nome ufficiale: Hogmanay. In questo giorno gli scozzesi hanno la tradizione del primo passo. Secondo le credenze scozzesi, la prima persona che varca la soglia di casa dopo la mezzanotte di Capodanno dovrebbe essere un maschio dai capelli scuri che simboleggia la fortuna e il successo. Tradizionalmente, questi uomini vengono a portare doni come shortbread e whisky. Ma perché proprio uomini dai capelli scuri?

La tradizione deriva da quando la Scozia è stata invasa dai vichinghi! A quei tempi l'ultima cosa che si voleva vedere a casa propria era un uomo dai capelli chiari che portava un'ascia. 

Cina

Per il Capodanno cinese (quest'anno è il 25 gennaio) la gente dipinge di rosso la porta d'ingresso o mette dei ritagli rossi sulle finestre. Nella cultura cinese questo dovrebbe portare fortuna per l’anno successivo. I bambini ricevono denaro in taschine rosse e si suppone che anche il denaro trasferisca la fortuna dagli anziani ai bambini. Il 2020 è l'anno del topo. I preparativi per il nuovo anno inizieranno il 27 gennaio fino alla vigilia del nuovo anno.

Il Capodanno cinese è anche conosciuto come la festa di primavera, poiché segna la fine dei giorni più freddi. Non ha una data specifica, ma è invece calcolato con il calendario lunare. Fuochi d'artificio sono usati per spaventare i mostri e la sfortuna. A questo scopo i fuochi d'artificio partono a mezzanotte e ripartono al mattino per dare il benvenuto al nuovo anno e alla buona fortuna. È sconsigliato fare la doccia il giorno di Capodanno: nessuno vuole lavare via la propria fortuna!

Ecuador

In occasione delle celebrazioni annuali di Años Viejos, la gente brucia gli spaventapasseri a mezzanotte. Questi spaventapasseri sono pieni di carta o segatura e spesso assomigliano a un personaggio pubblico come un politico corrotto o una celebrità. Questa tradizione ha avuto origine a Guayaquil nel 1895 quando un'epidemia di febbre gialla colpì la città e bare piene dei vestiti del defunto venivano bruciate per la purificazione. Gli ecuadoriani bruciano anche le fotografie dell'anno precedente per ricominciare il nuovo anno.
 
Siete interessati a saperne di più su usi e costumi in altri paesi? Perché non leggere il nostro precedente articolo sulle celebrazioni natalizie nel mondo? Ne vedrete delle belle.
Fare carriera nel turismoda Felicia il 19 Dec, 2019Leggi di più »
Fare amicizia in Germaniada Niamh Condon il 07 Jan, 2020Leggi di più »
Alcuni commenti...
Lascia un commento:
Unisciti a noi
AuPair.com è social: visita i nostri account sui social network, unisciti alla nostra community e ricevi gli ultimi aggiornamenti dal mondo alla pari!
Iscriviti alla nostra newsletter:
Iscriviti come:
Ragazza alla pari
Famiglia ospitante
Iscrivendoti, dai il tuo consenso a ricevere informazioni da AuPair.com. Puoi annullare l'iscrizione quando vuoi.
Unisciti a noi
Non vedi l'ora di iniziare la tua esperienza alla pari? AuPair.com ti aiuterà a trovare la tua futura famiglia ospitante
Registrati con noi e scopri cosa possiamo fare per te:
Registrati come Au Pair Registrati come famiglia