au pair

I bambini si rifiutano di mangiare le verdure?

Di Felicia on May 12, 2020
I miei bambini non mangiano le verdure
Non sono sicuramente l’unica ad essere cresciuta con un inspiegabile odio contro le verdure. Le ho odiate con tutto il mio cuore per tutta la mia infanzia e per nessuna ragione. Anzi, una ragione c’era, ma affatto logica. Non mi piacevano le verdure perché nemmeno a mia cugina piacevano ed era solita mostrare tutto il suo disappunto ogni volta che pranzavamo insieme. Ovviamente la stimavo molto, quindi non ho esitato ad appoggiarla nella sua battaglia contro le verdure.

I miei genitori non hanno mai capito come mai le odiassi così tanto e hanno provato veramente di tutto per farmele piacere, con le buone e con le cattive. Purtroppo però non ci sono riusciti ma, crescendo, ho cominciato a mangiarle e perfino a farmele piacere! È stato un processo naturale ma devo ammettere che mia mamma ci è impazzita. Questo articolo è dedicato a tutti i genitori, e anche agli Au Pair, che stanno combattendo a fianco delle verdure per far sì che i loro bambini le mangino.

L’importanza delle verdure

Se stai leggendo questo post allora probabilmente saprai già tutto sull’importanza delle verdure in una dieta sana ed equilibrata. L’Organizzazione Mondiale della Sanità lo afferma chiaramente e raccomanda di assumere almeno 5 porzioni di frutta e verdura al giorno. La corretta integrazione di questi nutrienti può ridurre il rischio di sviluppare malattie come il cancro, il diabete e l’obesità. Inoltre ci forniscono vitamine, minerali e fibre, praticamente tutto quello che dovremmo assumere dal cibo. Includere la frutta e la verdura nella propria dieta è fondamentale per uno stile di vita sano.
 
Oltre ai benefici a lungo termine di una dieta equilibrata, dobbiamo ricordarci che una corretta nutrizione migliora la qualità della vita. Per i bambini ciò significa avere abbastanza energia per tutto il giorno, una migliore concentrazione - se vanno già a scuola -, e magari anche evitare visite frequenti dal dentista. Inoltre, l’obesità infantile è un fenomeno pericolosamente in crescita. Ciò ha portato personaggi come Michelle Obama a promuovere campagne per la salute dei più piccoli, come Let’s Move.
 
In ogni caso, promuovere una dieta sana con un giusto consumo di frutta e verdura non è affatto facile quando si tratta di bambini.

Perché i bambini non mangiano le verdure?

La risposta è molto semplice… a loro non piacciono! Diciamocelo, le verdure non sono buone quanto la cioccolata e non sono nemmeno belle da vedere! Non soddisfano l’occhio (metti a confronto una bella torta a un piatto di broccoli, dai) e neanche il naso, basti pensare all’odorino sprigionato dal cavolo bollito. Come si dice, un piatto si mangia due volte: la prima con gli occhi, la seconda con la bocca. I bambini cominciano a fare scelte consapevoli sul cibo a partire dai 2-3 anni, limitando spesso quello che vogliono mangiare. Questo è il momento in cui sviluppano scetticismo verso un certo tipo di ingredienti.
 
Sarai forse sorpreso dal fatto che c’è un motivo biologico dietro a questo capriccio. Alcuni studi hanno dimostrato che gli umani, durante l’evoluzione, hanno sviluppato una preferenza verso cibo croccante, non fresco e dolce, rispetto alle verdure dai colori vivaci. I nostri antenati hanno imparato che il cibo amaro o acido poteva condurre alla morte o al deperimento, adattando la loro dieta di conseguenza. Inoltre, il nostro cervello adora il cibo dolce. Il dolce altera anche la percezione del dolore, soprattutto nei bambini: le sostanze prodotte dallo zucchero bloccano il dolore. È semplice biologia.
 
In poche parole, è difficile (ma non impossibile) far mangiare ai bambini qualcosa che biologicamente non trovano né attraente o gustoso.

Come farli piacere le verdure?

L’arduo cammino comincia molto prima della nascita del bambino! Uno dei fattori che può influenzare il gusto dei bambini è quello che hanno assaporato nella pancia della mamma e tramite il latte materno.
 
Le preferenze in materia di cibo dipendono anche dalle stesse esperienze con cui il cibo viene associato. Se il momento dei pasti è stressante nella vita familiare, allora i gusti dei bambini risentiranno di questo stress.
 
Venendo alla mia esperienza personale, posso confermare che i bambini sono facilmente influenzabili dalle persone che li stanno intorno. Mi rifiutavo di mangiare le verdure perché mia cugina faceva lo stesso. Facile. Imitare il comportamento degli altri è tipico dei bambini, perciò dovrai mostrare immensa gioia quando mangi le verdure a casa! I tuoi figli dovrebbero vedere la luce nei tuoi occhi mentre mangi una buona minestra di cipolle. E non dimentichiamoci di Braccio di Ferro! Un ottimo esempio quando si parla di spinaci.
 
Se i tuoi bimbi non vogliono mangiare le verdure, non costringerli, altrimenti gliele farai odiare ancora di più. Spiega loro la loro importanza, invece, usa disegni, cartoni animati, immagini che possono impressionarli positivamente e farli capire che le verdure sono nostre amiche.
 
C’è qualcosa di peggio che vedere un piatto pieno delle cose che odi? Enormi porzioni di verde non sono affatto kid-friendly. Varia la loro dieta e prova integrando le verdure a poco a poco, accompagnandole sempre con altri ingredienti.
 
Se stai per approcciarti a queste nuove tecniche, io consiglierei di provare con verdure più “carine” rispetto ai broccoli e al cavolo. Piselli, carote e zucchine piacciono di più e sono più dolci. Una volta che i bimbi si saranno abituati a loro, potrai optare per le verdure più...serie!
 
Devo nominare un caro e vecchio trucchetto che sto usando tutt’ora per rendere le verdure più piacevoli, ovvero nasconderle! Dato che non sono la miglior pietanza da assaporare, aggiungerle in ogni ricetta, dalle torte (la torta alle carote è buonissima), agli sformati di verdure, dalle quiche ai frullati. Le verdure possono nascondersi ovunque e mascherarne il sapore con altri ingredienti come il formaggio è una tattica infallibile. I bambini si abitueranno presto a questi sapori e il tuo lavoro diventerà più facile.
 
Se nonostante tutti gli sforzi e le diverse strategie i tuoi bimbi si rifiutano categoricamente di mangiare le verdure, ci sono sempre gli integratori o i multivitaminici, ottimi alleati della salute.
 
Come se essere genitori non fosse già abbastanza complicato, dovrai anche improvvisarti come cuoco. Che posso dire… Essere un genitore pro-verdure non è affatto facile! Condividi con noi le tue strategie per far piacere le verdure ai tuoi bambini. Potresti aiutare altri genitori e Au Pair in difficoltà!
La tua Au Pair è dipendente dallo smartphone?da Alena il 24 Apr, 2020Leggi di più »
Alcuni commenti...
Lascia un commento:
Unisciti a noi
AuPair.com è social: visita i nostri account sui social network, unisciti alla nostra community e ricevi gli ultimi aggiornamenti dal mondo alla pari!
Iscriviti alla nostra newsletter:
Iscriviti come:
Ragazza alla pari
Famiglia ospitante
Iscrivendoti, dai il tuo consenso a ricevere informazioni da AuPair.com. Puoi annullare l'iscrizione quando vuoi.
Unisciti a noi
Non vedi l'ora di iniziare la tua esperienza alla pari? AuPair.com ti aiuterà a trovare la tua futura famiglia ospitante
Registrati con noi e scopri cosa possiamo fare per te:
Registrati come Au Pair Registrati come famiglia