au pair

7 buoni motivi per assumere un Au Pair

Di Alena on Jun 16, 2020
7 buoni motivi per assumere un Au Pair
Ecco un vero e proprio assioma: se hai figli è solo questione di tempo prima che inizi a cercare un aiuto in casa. Se sei fortunato, puoi contare sui nonni, disposti a trascorrere ogni singolo minuto con i loro nipoti. Purtroppo però, non è detto che tu abbia qualcuno che possa aiutarti a prenderti cura dei tuoi bimbi quando sei a lavoro, in palestra o semplicemente stanco morto. E se sei un genitore single che cerca una soluzione flessibile? Ecco quindi il programma Au Pair - la combinazione perfetta di assistenza per l’infanzia a un prezzo accessibile che comprende anche uno scambio culturale.
 
Immagina che la tua famiglia si sia improvvisamente allargata e che adesso i tuoi bambini possano contare su un fratello o una sorella più grande. Immagina anche che questa persona sia estremamente motivata a fare il suo lavoro. Suona perfetto, no? Però non pensare che sia solo una fantasia irrealizzabile perché non lo è. Puoi avere tutto questo e anche di più scegliendo di accogliere un Au Pair, ossia un giovane che viva con te e ti aiuti a con i bimbi. Se sei in cerca di maggiori informazioni, ecco almeno 7 buoni motivi per assumere un Au Pair. Cominciamo con…

1. … un prezioso aiuto a prezzo contenuto

Babysitter, asili nido, tate… opzioni grandiose ma in molti paesi non sono esattamente a basso costo. Per molte famiglie più che una scelta è un tormento. D’altra parte, ospitare un Au Pair è l’alternativa più economica che una famiglia può immaginarsi. A seconda del paese, assumere un Au Pair può costare sui 300€ mensili. Non è poi così esagerato per un’assistenza personalizzata, no?

2. Flessibilità

Ciò che rende il programma Au Pair unico nel suo genere è la completa flessibilità rispetto alle esigenze personalizzate di ogni famiglia. Anche se l’asilo nido sarebbe la soluzione ottimale, devi comunque lasciare i bambini fino a un certo orario, senza tanto margine. Inoltre i tuoi bimbi non ricevono un’attenzione esclusiva, essendoci molti altri bambini. L’Au Pair, invece, si occupa solo dei tuoi figli, li conoscerà benissimo e se ne prenderà cura seguendo anche le tue istruzioni. Un altro importante beneficio è che l’Au Pair vive a casa tua, perciò è molto difficile che arrivi in ritardo.

3. Una nuova cultura

La tua famiglia è sempre curiosa di scoprire nuove culture? Con un Au Pair come nuovo membro, potrai viaggiare senza muoverti di casa! Come specificato, il programma Au Pair combina cura dei bambini e scambio culturale, infatti l’Au Pair è immerso/a in una nuova cultura, condividendo la sua. Pensa a tutti gli aspetti che riguardano la cucina, la musica, lo stile di vita, giochi e abitudini. Potrai riflettere sulle differenze e cercare somiglianze, condividere le ricette della nonna e dare consigli, parlare di religione e politica. Inoltre, potrai dare ai tuoi bimbi la possibilità di crescere con una mente aperta e di imparare ad amare le persone per quello che sono, piuttosto che per gli stereotipi ad esse legati.

4. Aiuto con i lavori di casa

È importante tenere presente che un Au Pair non è un domestico/a o una babysitter. Il suo ruolo è molto diverso anche se però comprende il mantenere puliti i suoi spazi, la stanza dei bambini, cucinare piatti semplici e aiutare i piccoli con la propria igiene personale. Può sembrare facile, ma essere un genitore prende un sacco di tempo e avere qualcuno che ti aiuti quotidianamente fa decisamente la differenza.

5. Amicizia

Quanto ci vuole a fare amicizia? Un anno, un mese o la durata di una lunga conversazione? Lo capirai nel mentre avrai un Au Pair. Avere una persona che stia con te da qualche mese a un anno significa creare un legame sincero che allargherà il concetto di famiglia. L’Au Pair stabilisce un rapporto speciale con i bambini e diventa amico/a per i genitori. È bello sapere che molti Au Pair sono sempre in contatto con le loro Famiglie Ospitanti, anche anni dopo essere andati via. Si può sempre mantenere viva l’amicizia con visite e vacanze insieme o anche tramite chiamata Skype.

6. Una nuova lingua

E come si suol dire, se vuoi imparare una lingua, devi andare nel paese dove viene parlata. Se vuoi che i tuoi figli ne imparino una nello specifico, non c’è modo migliore di aiutarli che accogliendo un Au Pair. Invece di memorizzare liste di vocabili sui libri, i bimbi possono semplicemente chiedere all’Au Pair “come si dice nella tua lingua?”. Inoltre, ormai si sa che la memorizzazione avviene più velocemente se i termini sono inseriti in un certo contesto. Un doppio vantaggio insomma, l’Au Pair può insegnare la sua lingua e imparare la vostra.

7. Tempo libero

Poco importa se ti sei appena sposato, se sei in una relazione decennale o single, tutti hanno bisogno di tempo per sé stessi! Accogliere un Au Pair renderà tutto questo possibile. Puoi fermarti fuori a cena senza preoccuparti di chi baderà ai bimbi, andare in palestra o alla spa, sapendo che qualcuno di fidato starà in casa. Ricorda solo di discutere il piano settimanale con l’Au Pair, in modo da rispettare le sue ore lavorative.
 
Se dopo questo articolo senti il bisogno incontrollabile di trovare un Au Pair, controlla se puoi farlo. Ecco i requisiti generali per Famiglie Ospitanti e consulta i regolamenti specifici per il tuo paese.
 
Hai qualche domanda o hai da aggiungere altro alla nostra lista? Condividi tutto nei commenti!

Registrazione per Famiglie Ospitanti
Quale papà della tv sei?da Alena il 26 May, 2020Leggi di più »
Alcuni commenti...
Lascia un commento:
Unisciti a noi
AuPair.com è social: visita i nostri account sui social network, unisciti alla nostra community e ricevi gli ultimi aggiornamenti dal mondo alla pari!
Iscriviti alla nostra newsletter:
Iscriviti come:
Ragazza alla pari
Famiglia ospitante
Iscrivendoti, dai il tuo consenso a ricevere informazioni da AuPair.com. Puoi annullare l'iscrizione quando vuoi.
Unisciti a noi
Non vedi l'ora di iniziare la tua esperienza alla pari? AuPair.com ti aiuterà a trovare la tua futura famiglia ospitante
Registrati con noi e scopri cosa possiamo fare per te:
Registrati come Au Pair Registrati come famiglia