au pair

Pasqua ai tempi del Coronavirus

Di Felicia on Apr 07, 2020
Pasqua ai tempi del Coronavirus

Pasqua nel mondo

La nostra serie sulle festività nel mondo continua! Eccoci arrivati alla celebrazione più importante per i cristiani: buona Pasqua a tutti! Come abbiamo visto nei nostri precedenti articoli, ogni tradizione nasconde un’antica tradizione che la lega alle culture più diverse. Simboli, usi e costumi condividono sempre qualcosa, indipendentemente dalla loro origine. Scopriamo le origini della Pasqua, una festività molto amata dai bambini, che ha una storia millenaria!
 
Sappiamo che questa Pasqua sarà molto diversa dal solito, a causa del Coronavirus. In ogni caso, il team di AuPair.com crede fermamente che il modo migliore per reagire a questa crisi è dimostrarci uniti e forti. Vi invitiamo a stare a casa, approfittare di questo periodo di quarantena per rispettare i bisogni del prossimo. Ciò è importantissimo per coloro che hanno già una salute compromessa e per i più anziani. Abbiamo la possibilità di mostrare che la solidarietà non ha confini. Godetevi la Pasqua con la vostra Famiglia Ospitante, a casa con i vostri casi o da soli, state a casa e leggete questo articolo per rendere la vostra Pasqua in quarantena perfetta!

Le origini della Pasqua

Pasqua, Easter, Ostern, Pashka, la storia dietro questa festività religiosa è enorme. E, come per molte altre cose, inizia tutto dal nome. Che tu sia un nerd linguistico o meno, avrai notato le profonde differenze nella declinazione della parola “Pasqua” nelle diverse lingue. Possiamo rimandare l’origine del termine a due diverse fonti che ad ora si riferiscono alla Pasqua cristiana:
  • Dall’ebraico Pesah, dall’Antico Testamento, indica l’azione di passare oltre. Sia il greco che il latino derivano da pesah, perciò molte lingue romanze (tra cui portoghese, italiano, francese, spagnolo) hanno un termine molto simile per indicare la Pasqua: Pascuas, Pâques, Pascua. Anche alcune lingue germaniche usano la stessa variante: Pasen in olandese, Påske in danese e norvegese.
  • Dall’antico inglese eastera, che deriva da Eastre, la dea della primavera e della fertilità. La presenza di questa dea è sempre visibile nel termine inglese Easter e nel tedesco Ostern. Il riferimento non è casuale: come nel caso di Eastre, la festività pasquale rimanda alla rinascita e la resurrezione.
Come ci suggerisce il termine, la Pasqua è una festività molto antica. L’Antico Testamento ci rimanda alla Pasqua ebraica e alla storia della liberazione degli Ebrei dall’Egitto, quando vennero esentati dalle piaghe mandate dal loro Dio. La Pasqua cattolica, al contrario, identifica la Pasqua con la resurrezione di Cristo dopo il periodo della Quaresima. La resurrezione accadde proprio durante la Pasqua ebraica.
 
Insomma, ci sono poche garanzie nella vita: una è che la vita non è eterna, l’altra è che la Pasqua viene di domenica. Il calcolo della Pasqua, però, è un po’ complicato e varia a seconda che si tratti della tradizione ortodossa, ebraica o cattolica. Le vacanze iniziano ufficialmente il Giovedì Santo, giorno dell’ultima cena; il Venerdì Santo è quando Gesù venne crocifisso e la Domenica il sepolcro venne ritrovato vuoto.

I simboli della Pasqua

Anche la Pasqua, come tutte le altre festività, ha dei simboli precisi. Sapete come mai mangiamo le uova e le coloriamo? E il coniglietto pasquale da dove è venuto fuori? Ecco qui i dubbi svelati:
  • ramo di ulivo: per molti l’olivo è una pianta sacra. Nella Bibbia Noè riceve un ramoscello di ulivo da una colomba, come simbolo di pace e ricongiungimento dopo il diluvio universale.
  • uova: significano feritilità e nuova vita. Le uova sono sempre state associate con la primavera e hanno avuto un significato particolare anche per gli Egizi e i Persiani. Con l’avvento della Pasqua cristiana esse hanno simboleggiato la resurrezione e, a partire dal Medioevo, sono state utilizzate come dono dopo la Quaresima, periodo in cui era vietato mangiarle.
  • coniglietto pasquale: nella tradizione precristiana, il coniglio era associato alla nuova vita. Al giorno d’oggi è particolarmente diffuso negli Stati Uniti, dove venne portato dagli immigrati tedeschi, i cui figli erano soliti preparare un cestino pieno di uova colorate. Questo sarebbe stato preso dal coniglietto che la mattina di Pasqua avrebbe consegnato le uova a tutti i bambini, insieme a dolcetti e cioccolata.
  • agnello: l’agnello di Dio è l’immagine di Gesù Cristo, vittima sacrificale per la redenzione della razza umana. L’agnello è anteriore alla nascita di Cristo però. Coloro che hanno studiato l’Antico Testamento si ricorderanno dell’episodio dell’Esodo degli Ebrei dall’Egitto. Gli Ebrei cosparsero le loro porte di casa con sangue di agnello, sacrificato in onore di Dio, per salvare i loro primogeniti dall’ira della divinità.

Pasqua nel mondo: cibi tipici e tradizioni

Anche se i simboli pasquali uniscono davvero molte tradizioni, ogni paese mantiene le sue celebrazioni speciali. Scopriamone alcune.
  • Gerusalemme, Israele: non avremmo potuto iniziare altrove. Gerusalemme, come luogo di nascita di Cristo, ha ancora un legame speciale con le sue radici cristiane. Il Venerdì Santo c'è una lunga processione lungo la stessa strada che Cristo ha percorso durante la passione. Il sabato segue la Cerimonia del Fuoco Sacro, che si svolge davanti al sepolcro di Gesù Cristo. Cè un altro giorno speciale, la Domenica delle Palme, la settimana che precede la Pasqua, dove si commemora l'ingresso di Cristo a Gerusalemme, tenendo in mano rami di palma.
  • Italia: la parola chiave per la Pasqua in Italia è, ovviamente, il cibo. Come in molti altri Paesi, il Venerdì Santo si mangia pesce, mentre la domenica l'agnello è il protagonista principale del menù insieme alla colomba. A differenza dei paesi del Nord, non ci sono tradizioni di pittura all'uovo, e i bambini di solito ricevono delle grandi uova di cioccolato (dimensione dell'uovo di struzzo, per capirsi) con una piccola sorpresa all'interno. Il lunedì di Pasquetta, la gente di solito fa il barbecue o organizza scampagnate e picnic. I più fortunati vanno addirittura in spiaggia, quando non piove. C'è anche un detto speciale in Italia, "Natale con i tuoi e Pasqua con chi vuoi".
  • Bielorussia: vi quale sia il periodo perfetto per andare in Bielorussia?  Pasqua può essere un buon momento! In Bielorussia si gioca alla lotta con le uova: una persona tiene in mano un uovo sodo e ammacca l'uovo di un altro partecipante. L'obiettivo è rompere l'altro uovo, senza rompere il proprio. Dopo una faticosa lotta con le uova, si può mangiare il Paska, un pane pasquale tipico dei paesi dell'Europa orientale. È una sorta di torta, salata o dolce, a volte ripiena di uova o formaggio. La Bielorussia, come paese ortodosso, ha anche il saluto pasquale. Invece del normale saluto si dice: "Cristo è risorto", e si risponde "sì, è risorto".
  • Francia: i bambini si divertono anche in Francia, cercando le uova nascoste in giardino e mangiando tonnellate di cioccolata.
  • USA: gli Stati Uniti hanno lanciato una tradizione che è ancora molto popolare. Nel 1876 la Casa Bianca ospitò la prima egg roll race (la gara delle uova rotolanti) e da quel momento le famiglie e i bambini americani sono invitati a partecipare! La gara consiste nel far rotolare un uovo giù per la collina, senza farlo rompere. Inoltre, il mercato leader negli Stati Uniti a Pasqua è quello dei produttori di caramelle: le gelatine sono un prodotto molto amato dagli americani. Il prosciutto cotto al forno e l'agnello pasquale sono due piatti tipici degli Stati Uniti. Infine, ultima ma non meno importante, molti americani partecipano alla parata pasquale, la più famosa si tiene a New York. La gente sfila in costume e indossa speciali cappelli floreali. La tradizione risale al XIX secolo!
  • Germania: La Germania saluta l'inizio della primavera dopo un lunghissimo inverno. Ecco perché ogni casa è decorata con colori vivaci e, naturalmente, con uova dipinte. Le uova vengono bollite e colorate dai bambini, i principali protagonisti di questa festa. In realtà è una giornata faticosa per loro, perché devono cercare tutte le uova che il coniglietto pasquale (Osterhase) ha nascosto. Se ci riescono - e spesso è così - ne segue una bella sorpresa! Un'altra decorazione che accompagna le uova è il "Ramo di Pasqua", Osterzweig, un piccolo alberello, con delle belle uova dipinte appese. Le domeniche di Pasqua le famiglie festeggiano mangiando cioccolato e dolci, tra cui l'Osterzopf, solitamente riempito di uova. Il Karfreitag, il venerdì prima di Pasqua, è anche noto come giorno silenzioso, poiché non si deve suonare nessuna musica (comprese le campane della chiesa). Se si ha familiarità con il tedesco antico, il motivo di questa usanza del Karfreitag si trova in kar, che nel tedesco antico significa dolore o lutto. L'Osterfeuer, "falò di Pasqua", si svolge in Germania la sera prima della domenica. È stato tradotto anche nella liturgia cristiana con un significato religioso, come la luce di Dio.
  • Australia: alcuni di voi potrebbero trovare strano che in Australia la Pasqua arrivi in autunno. Quello che è davvero interessante è che la festività è associata al periodo del raccolto, un momento particolare dell'anno che corrisponde al cambio di stagione. Nuova vita e rinascita? Una specie!

Coronavirus e vacanze pasquali: consigli e idee

Se c'è qualcosa di positivo in questa Pasqua, è che non c'è bisogno di organizzare o pianificare viaggi e grandi pasti in famiglia. Staremo tutti a casa. Ma stare a casa non significa annoiarsi! Dopo le idee riguardo alla quarantena, abbiamo preparato una lista di tutte le cose che potete fare a casa con i vostri Bambini ospitanti- o anche da soli - durante le vacanze di Pasqua 2020!

Uova di Pasqua

Per fortuna, non c'è bisogno di uscire per adempiere ad una delle più importanti tradizioni pasquali! Basteranno poche uova, colori e decorazioni! Ogni bambino si divertirà tantissimo a decorare le sue uova personali. Potete anche aiutarli a preparare un piccolo regalo per gli altri membri della famiglia, con un messaggio o un simbolo speciale dipinto sull'uovo.

Nascondere le uova

Se non avete un giardino, potete comunque impersonare il coniglietto pasquale e nascondere tutte le uova che i bambini hanno preparato proprio in casa. Fate attenzione perché ci si potrebbe inciampare e causare un impiastro

Messa online

Se voi e/o la vostra famiglia ospitante siete religiosi, potete seguire varie messe online la domenica di Pasqua! Anche la Chiesa sta usando la tecnologia per arrivare nelle case della gente!

Nonni e videochiamate

Purtroppo, questa Pasqua non sarà un raduno di tutta la famiglia (e alcune persone ne saranno sicuramente felici). Tuttavia, siamo fortunati di avere infinite possibilità di parlare e vedere la famiglia lontana. Organizzate videochiamate per tutta la durata delle vacanze! I vostri bambini ospitanti vedranno i loro parenti sullo schermo e potrebbe essere addirittura divertente (usate i filtri per coniglietti sullo zio Mario... lui apprezzerà sicuramente).

Cucinare

Beh, la cucina è probabilmente lo spazio più utilizzato nelle nostre case in questo momento. Questo periodo di quarantena ci ha dato tanto tempo per sperimentare e scoprire lo chef stellato che si nasconde in noi. La Pasqua non fa eccezione! Divertitevi con i vostri bambini ospitanti e godetevi la preparazione di deliziosi pasti pasquali con loro! Sapete quante cose si possono creare con gli avanzi? Raccogliete le tonnellate di cioccolato e caramelle avanzate e scoprite il modo migliore per farne un piatto delizioso. Usate la cucina per insegnare ai bambini la vostra cultura e fateli scoprire il sapore e il gusto esotico del vostro paese d'origine.

Film da vedere a Pasqua

Dopo tutte queste attività, probabilmente avrete bisogno di una pausa. C'è qualcosa di più rilassante che rilassarsi guardando un film? Ecco alcuni film - per lo più per bambini - che vorremmo consigliarvi per questa Pasqua 2020:
  • Jesus Christ Superstar (1971). Old but gold. È uno dei musical più famosi di sempre. Se vi piace il genere e la musica rock, riscoprite questo grande classico!
  • Le 5 leggende (2012): il perfetto film per bambini con un protagonista molto speciale, il Coniglietto di Pasqua, che combatte insieme a molti altri eroi per sconfiggere il tremendo uomo nero!
  • La passione del Cristo (2004), consigliato per i più grandi: un cult e un capolavoro, dove alcune scene sono decisamente crude per i bambini.
  • Il Principe d'Egitto (1998): l'antico Egitto diventa un cartone animato, che racconta la storia di Giuseppe  proprio come nella Bibbia.
  • Charlie e la Fabbrica di Cioccolato (2005). Il famosissimo remake con Johnny Depp. Cosa c'entra con la Pasqua? Il cioccolato, naturalmente!
  • The dog who saved Easter (2014). I bambini si divertiranno a vedere questo simpatico cane che cerca di salvare la Pasqua!
  • Peter Rabbit (2018): qui il protagonista è un bel coniglio!

Pasqua alla pari

Le circostanze attuali possono aver cambiato i nostri piani di Pasqua per il 2020, ma ha ancora senso trarne il meglio e prendersi una pausa dal caos e dalla disperazione degli ultimi tempi. Che tu sia con la tua famiglia ospitante o che tu sia tornato a casa, ti auguriamo una buona Pasqua! Non dimenticare di condividere i tuoi ricordi e la tua personale tradizione della domenica di Pasqua nei commenti qui sotto!
Cosa fare con i bambini durante la quarantenada Maryann & Felicia il 24 Mar, 2020Leggi di più »
I miei dubbi prima di diventare ragazza alla parida Maryann il 21 Apr, 2020Leggi di più »
Alcuni commenti...
Lascia un commento:
Unisciti a noi
AuPair.com è social: visita i nostri account sui social network, unisciti alla nostra community e ricevi gli ultimi aggiornamenti dal mondo alla pari!
Iscriviti alla nostra newsletter:
Iscriviti come:
Ragazza alla pari
Famiglia ospitante
Iscrivendoti, dai il tuo consenso a ricevere informazioni da AuPair.com. Puoi annullare l'iscrizione quando vuoi.
Unisciti a noi
Non vedi l'ora di iniziare la tua esperienza alla pari? AuPair.com ti aiuterà a trovare la tua futura famiglia ospitante
Registrati con noi e scopri cosa possiamo fare per te:
Registrati come Au Pair Registrati come famiglia