au pair

I possibili problemi del programma Au Pair

Durante il programma Au Pair, è possibile che si verifichino alcuni problemi tra la famiglia ospitante e l’Au Pair. Avere un Au Pair o essere una ragazza alla pari potrebbe essere difficile alcune volte, ma ciò non significa che i problemi non possano essere risolti.
In questo articolo, abbiamo raccolto una serie di problemi comuni per Au Pairs e famiglie ospitanti e vi diamo dei consigli pratici per risolverli e per avere un’esperienza Au Pair positiva.
problemi ragazza alla pari
Stai vivendo con la tua Au Pair / la tua Famiglia Ospitante e qualcosa sta andando storto? Ci sono potenziali problemi che possono capitare durante il soggiorno Au Pair. Queste complicazioni possono essere dovute a difficoltà di comprensione della lingua, shock culturale, incomprensioni, insicurezze e la violazione della definizione del programma Au Pair da una o entrambe le parti.
In questo articolo, vi presentiamo alcune situazioni che potrebbero occorrere e vi forniamo delle soluzioni possibili per entrambe le parti.

Problemi comuni per un Au Pair


 
Problema: Ti sei messa d’accordo con la famiglia ospitante riguardo il tuo soggiorno ma loro ignorano le tue email e telefonate.

Soluzione: Grazie al numero alto di famiglie che si registrano su AuPair.com ogni giorno, le probabilità di trovare una famiglia ospitante sono molto alte. Assicurati di metterti in contatto con più di una famiglia, fino a che non trovi quella giusta per te. In cambio, rispetta le promesse fatte alla famiglia e sii sincera: se hai cambiato idea, fallo sapere subito alla famiglia, prima che continuino con il processo, in modo che abbiano tempo per cercare qualcun altro.

 
Problema: Hai nostalgia di casa, hai difficoltà a trovare amici e ti mancano i tuoi amici e la tua famiglia a casa.

Soluzione: Avere nostalgia di casa quando sei all’estero è completamente normale. La tua nuova avventura potrebbe essere un po’ difficile da affrontare all’inizio, ma ciò non deve fermarti dal sfruttare al meglio la tua esperienza di Au Pair. Nella nostra Au Pair Wiki, puoi trovare degli articoli utili riguardo fare amici all’estero e come combattere la nostalgia di casa. Ricordati che puoi sempre parlarne con la famiglia ospitante e farti aiutare da loro!

 
Problema: Ti senti verbalmente maltrattata o molestata dalla famiglia ospitante.

Soluzione: Se in un qualche modo ti senti a disagio per come la famiglia ospitante ti tratta, cerca di parlarne con loro, cosicché possano sapere come ti senti. Se non te la senti di parlarne, cerca almeno di trovare una persona di cui ti fidi per confidarti. Potrebbe essere un’agenzia Au Pair locale o i tuoi amici e la tua famiglia. Se, nonostante ciò, non riesci a trovare terreno comune con la famiglia ospitante, allora forse è il caso di terminare il contratto. Tieni a mente tutte le possibili conseguenze prima di concludere il contratto: per esempio, il tuo visto potrebbe scadere se non trovi un’altra famiglia in tempo.
In ogni caso, se non ti senti a tuo agio nella situazione, non rimanere con la famiglia ospitante, perché la situazione potrebbe peggiorare.
Non esitare a riportare l’accaduto alla polizia nel caso ce ne sia il bisogno e la famiglia abbia passato il limite consentito.

 
Problema: Sei esausta dopo la tua giornata di lavoro a causa delle troppe ore, del troppo poco tempo libero e dei troppi compiti.

Soluzione: Se gli incarichi che ti vengono dati non sono specificati nel contratto o non sono stati discussi in precedenza, o se ti sembra che la quantità di lavoro sia troppa, cerca di parlarne con la tua famiglia ospitante e spiega loro la situazione. Potrebbero pensare che non c’è nessun problema se tu non ne parli.
Discuti con la tua famiglia ospitante il tuo orario di lavoro.  Ricordati che sei responsabile dei compiti relativi all’assistenza all´infanzia, così come ai piccoli lavori di casa, quindi se ti vengono assegnati compiti differenti che non sono stati discussi in precedenza, fai riferimento al contratto e parlane con la famiglia.

 
Problema: Fai molta fatica ad imparare la lingua del tuo paese ospitante e a comunicare con la famiglia.

Soluzione: Non avere paura di parlare di più! Cerca di partecipare di più alle conversazioni della famiglia e fai domande. Mostra interesse nella cultura del paese ospitante e scopri quali sono le passioni e gli hobby della famiglia. Ricordati di parlare chiaramente e lentamente all’inizio e ripeti ciò che hai detto se è necessario. Assicurati anche di avere abbastanza tempo per frequentare un corso di lingua per migliorare sia la grammatica che l’abilità di parlare la lingua target.

 
Problema: La famiglia ospitante ti sembra diversa da ciò che ti eri aspettata vedendo il loro profilo.

Soluzione: Prima di scegliere una famiglia ospitante, organizza più di una chiamata in modo da avere un’impressione di come sono. Potresti anche chiedergli di parlare con Au Pairs che hanno avuto in passato, cosicché tu possa avere la loro opinione e decidere se sono il giusto match per te o meno. Non esitare a fare domande specifiche e ad esprimere le tue aspettative e richieste in dettaglio.

 
Problema: Il tuo metodo educazionale è molto differente da quello della famiglia ospitante e i genitori non sono d’accordo.

Soluzione: Le persone possono avere opinioni differenti riguardo l’educazione dei bambini. Anche se potresti avere un sistema educativo differente e potresti portare nuove idee nella famiglia, la famiglia ospitante determina il modo in cui i bambini dovranno essere educati. Discuti al riguardo con la famiglia, sii onesta riguardo i tuoi problemi ma ricordati che la famiglia ha sempre l’ultima parola.
Inoltre ricordati che all’Au Pair NON è permesso impiegare punizioni corporali in qualsiasi circostanza!

 
Problema: Le differenze culturali sembrano più grandi del previsto.

Soluzione: Leggi riguardo la cultura del paese ospitante prima del tuo arrivo. L’idea del programma Au Pair è quella di uno scambio culturale, per questo dovrai essere di mentalità aperta ed avere voglia di conoscere meglio la nuova cultura.

 
Problema: La Famiglia Ospitante non ti paga la somma pattuita come paghetta.

Soluzione: La somma della paghetta dovrà essere riportata innanzitutto nel contratto Au Pair. Se la famiglia ospitante non rispetterà il contratto, dovrai discuterne con la propria famiglia e fare riferimento al contratto.

 
Problema: I bambini non ti accettano come la loro Au Pair.

Soluzione: La situazione è nuova per i bambini e avranno bisogno di un po’ di tempo per adattarsi. Potrà essere molto difficile per loro accettare una nuova persona se erano abituati a trascorrere gran parte del tempo con i loro genitori o con persone che conoscono già. Organizza una chiamata Skype con i bambini della famiglia ospitante, così potranno avere una prima impressione di te e non sarà troppo difficile quando arriverai nella famiglia.
Una volta che vivrai con la famiglia, cerca di partecipare alle loro attività il più possibile. In questo modo, i bambini ti riconosceranno come un membro effettivo della famiglia, non come un sostituto dei genitori. Dagli il tempo necessario per abituarsi alla tua presenza e cerca di comunicare con loro il più possibile. In questo modo, la fiducia reciproca si instaurerà in poco tempo.

 
Problema: La famiglia ospitante non ti dà il permesso di invitare persone a casa.

Soluzione: Assicurati che sia chiaro dall’inizio se sei autorizzata ad invitare persone a casa o meno. Dovrai rispettare le regole della famiglia ospitante e parlare con loro nel caso ci siano delle incomprensioni.

 
Problema: Segui una dieta speciale che è diversa da quella della tua famiglia ospitante.

Soluzione: Oggigiorno è normale seguire diete vegetariane/vegane o avere alcune allergie che portano a limitazioni della dieta. Generalmente raccomandiamo di indicare ciò nel profilo o di discutere al riguardo durante il colloquio Au Pair. Consigliamo di menzionare la dieta anche nel contratto Au Pair.
Nonostante le tue preferenze di cibo, se decidi di vivere con una famiglia non-vegetariana, dovresti essere comunque pronta a preparare pasti con carne per i bambini. Se la famiglia è abituata ad un certo tipo di dieta, non vorranno escludere la carne o altri prodotti animali dai loro pasti.

Problemi comuni per una famiglia ospitante


 
Problema: L’Au Pair trae vantaggi dal programma di scambio per vivere all’estero senza dover pagare l’affitto e non è interessata all’esperienza Au Pair.

Soluzione: Prima di ospitare un Au Pair, sarebbe buona cosa farsi un’idea della persona. Organizza diverse videochiamate Skype per assicurarti che il candidato mostri interesse nel programma, cerchi di ottenere l’attenzione dei bambini e voglia rimanere in contatto con voi per costruire un rapporto.

 
Problema: L’Au Pair ha intenzione di partire per il programma di scambio culturale ma, per qualche motivo, sembra ignorare le email che le arrivano e le telefonate.

Soluzione: Grazie all’alta domanda del numero di Au Pair che si registrano ogni giorno, le possibilità di trovare quella giusta sono davvero alte. Se siete alla ricerca di un Au Pair, assicuratevi di contattare diversi candidati fino a trovare la soluzione perfetta per la vostra famiglia.

 
Problema: L’Au Pair si rifiuta di parlare nella lingua del nuovo paese ospitante e non è in grado di comunicare.

Soluzione: Incoraggiate la vostra Au Pair a parlare! Coinvolgitela nelle conversazioni e fatele delle domande. Dimostrate interesse nei confronti della sua cultura e nella vita che conduceva nel suo paese natale e individuate quali sono le sue passioni e i suoi hobby. Ricordate che dovrete parlare chiaramente e lentamente all’inizio ed anche ripetere, se necessario. Assicuratevi anche che l’Au Pair abbia abbastanza tempo per frequentare un corso di lingua, per migliorare sia la grammatica che la lingua parlata.

 
Problema: L’Au Pair utilizza troppo internet ed ha sempre il suo smartphone, tablet o computer nelle vicinanze.

Soluzione: Un Au Pair non dovrebbe utilizzare internet mentre lavora e si sta prendendo cura dei bambini, perciò dovrete chiarire anticipatamente questa regola. In ogni caso l’uso di internet durante il tempo libero non potrà essere vietato. Dovrete comprendere la necessità dell’Au Pair di comunicare con i suoi amici e la sua famiglia. Potrete discutere di questa questione prima dell’arrivo della ragazza alla pari e annotare il tutto chiaramente nel contratto Au Pair

 
Problema: L’Au Pair spende la maggior parte del tempo al telefono in costose chiamate internazionali, perché gli mancano la famiglia e gli amici.

Soluzione: Parlate alla vostra Au Pair e definite alcune regole per l’uso di internet e del telefono. Skype potrebbe essere una buona soluzione per l’Au Pair per poter parlare e “vedere” la sua famiglia durante il suo periodo di soggiorno all’estero. In quanto famiglia ospitante, potrete aiutare la vostra Au Pair assicurandovi di accoglierla calorosamente, di coinvolgerla e aiutarla ogni volta che ne avrà bisogno. Per tenerla occupata, potreste incoraggiarla a  fare qualche attività e incontrare nuove persone. Frequentando inoltre un corso di lingua, l'Au Pair non solo migliorerà le sue conoscenze linguistiche, ma incontrerà anche persone che si trovano in una situazione simile alla sua.

 
Problema: L’Au Pair sembra una persona diversa da quanto si poteva evincere dal suo profilo o dalle videochiamate. Potrebbero esserci state delle referenze sbagliate nel suo profilo.

Soluzione: Prima di scegliere un Au Pair, organizzate diverse chiamate per potervi formare una prima impressione. Anche le interviste giocano un ruolo molto importante, tanto quanto le referenze, e potrebbero influire sulla scelta del vostro perfetto candidato Au Pair. Non esitate a porre domande specifiche ed espremere le vostre aspettative e i vostri requisiti nel dettaglio.

 
Problema: Non siete d’accordo sui metodi educazionali dell’Au Pair.

Soluzione: Le persone potrebbero avere opinioni diversi riguardo l’educazione dei bambini. Ma ricordatevi che, come genitori, avete il diritto di determinare l’educazione dei bambini. Se non vi piace come l’Au Pair si comporta con i vostri figli, discutete sulla questione con lei, siate onesti riguardo le problematiche e, a seconda di quanto seria è la situazione, decidete come procedere.

 
Problema: L’Au Pair sta usando illegalmente siti streaming o scaricando illegalmente da internet.

Soluzione: La ragazza alla pari potrebbe non essere a conoscenza che questa procedura è illegale in alcuni paesi. In quanto famiglia ospitante, assicuratevi di comunicare questo fatto alla vostra Au Pair, affinché sappia che deve rispettare questa legge.

 
Problema: L’Au Pair non si cura della sua igiene personale, la sua camera ad esempio è sporca.  

Soluzione: L’igiene personale differisce da paese a paese. Informatevi delle differenze culturali prima di trarre conclusioni affrettate e parlate alla vostra Au Pair del problema. Potreste anche stabilire alcune regole in casa per evitare certi comportamenti.

 
Problema: L’Au Pair esce ogni sera ed è sempre stanca a lavoro.

Soluzione: La Famiglia Ospitante dovrà rispettare il modo in cui l’Au Pair decide di trascorrere il proprio tempo libero. Nonostante ciò, il suo tempo libero non dovrà influire sul suo rendimento durante le ore di lavoro. Discutete della situazione con la vostra Au Pair e cercate una comune soluzione.

 
Problema: L’Au Pair ha la patente di guida ma non ha esperienza alla guida.

Soluzione: Prendete del tempo per portare in giro la vostra Au Pair e mostrarle la zona, e lasciatele il tempo per fare un po’ di pratica con la macchina. Fornitele il senso di sicurezza di cui ha bisogno e, nel caso non funzionasse, valutate l’opzione dei trasporti pubblici.

 
Problema: Le differenze culturali sembrano più grandi del previsto.

Soluzione: Leggete riguardo la cultura del paese di origine dell’Au Pair prima del suo arrivo e anche dopo. L’idea del programma Au Pair è quella di uno scambio culturale, quindi anche se l’Au Pair sta imparando di più sulla vostra cultura, anche voi dovrete essere di mentalità aperta ed avere voglia di conoscere meglio la sua cultura.

 
Problema: I bambini non accettano l'Au Pair.

Soluzione: La situazione è nuova per i bambini e avranno bisogno di un po’ di tempo per adattarsi. Potrà essere molto difficile per loro abituarsi ed accettare una nuova persona se erano abituati a trascorrere gran parte del tempo con voi o con persone che conoscono già. Organizzate una chiamata Skype con la vostra futura Au Pair e fate partecipare anche i bambini: potranno formarsi una prima impressione dell’Au Pair, in modo che non sarà troppo difficile una volta che la ragazza alla pari arriva nella vostra famiglia. Una volta che l’Au Pair è arrivata cercate di coinvolgerla il più possibile nelle attività familiari. In questo modo anche i bambini impareranno a vedere l'Au Pair come membro effettivo della famiglia e non come un semplice sostituto dei propri genitori. Date del tempo ai bambini e cercate di spiegare loro perché c’è una nuova persona nella vostra famiglia. La fiducia reciproca si instaurerà in poco tempo.

 
Problema: L’Au Pair invita sempre ospiti.

Soluzione: Chiarite dall’inizio se l’Au Pair avrà la possibilità di invitare persone a casa oppure no, in modo che sia al corrente delle regole della famiglia. L'Au Pair deve rispettare queste regole e, nel caso di disaccordo, dovrà parlarne con voi.

 
Problema: Avete appena scoperto che l’Au Pair segue una dieta specifica.

Soluzione: Molti giovani oggigiorno seguono una dieta vegetariana o vegana, o soffrono di alcune allergie. Generalmente consigliamo di indicare se si segue un qualche tipo di dieta nel proprio profilo, o di parlare dell’argomento durante una delle vostre videochiamate via Skype. Vi invitiamo inoltre di riportarlo anche nel contratto Au Pair.
Nonostante le sue preferenze culinarie, se l’Au Pair decidere di vivere con una famiglia ospitante che non è vegetariana, dovrà mettere in conto di dover preparare pasti con carne per i bambini.

Consigli per un feedback efficace

Nel discutere i problemi, ascoltate la vostra Au Pair / Famiglia Ospitante e cercate di evitare i monologhi. Di seguito troverete alcuni consigli che potranno aiutarvi ad esprimere un feedback che sia costruttivo ed efficace:
  • Le dichiarazioni dovranno sempre includere esempi o riferirsi a situazioni specifiche
  • Usare la prima persona “io” nell’esprimersi
  • Descrivere ciò che si vuole criticare senza giudicare
  • Criticare le azioni e non le persone
  • Rimanere oggettivi e positivi
  • Parlare anche degli aspetti positivi e esprimere qualche lode
Ricordate che terminare il contratto dovrà sempre rimanere l’ultima delle opzioni contemplate. Date alla vostra famiglia ospitante o alla vostra Au Pair il tempo necessario per adattarsi alla nuova situazione. Se non funziona, non dimenticatevi del periodo di preavviso da dare prima della cessazione effettiva del programma alla pari, che viene riportato nel contratto Au Pair.

Se ci sono altre domande che ti vengono in mente in merito al programma Au Pair, leggi le nostre FAQ o il nostro Au Pair WIKI.

Il mio soggiorno Au Pair sta andando male! Potete aiutarmi?
Consigliamo di intraprendere un'onesta conversazione con la vostra Famiglia Ospitante riguardo i problemi che avete riscontrato e cercare di trovare insieme una soluzione comune. La maggior parte dei problemi possono essere risolti anche solo semplicemente attraverso la comunicazione e il dialogo. 
 
Se davvero non riuscite a trovare una soluzione, potrete considerare l'idea di terminare il contratto. Vi raccomandiamo di rispettare il periodo di preavviso, menzionato sul contratto Au Pair. Durante questo periodo, sia l'Au Pair sia la famiglia potranno cercare di trovare una soluzione alternativa. Ad esempio, potrai riattivare il tuo profilo su AuPair.com e cercare di trovare un'altra famiglia ospitante. In qualunque situazione, cercate di supportarvi l'un l'altro.
 
AuPair.com non potrà aiutarti personalmente in questo caso, essendo solo un'agenzia di abbinamento online con nessun ufficio di supporto esterno nei vari paesi ospitanti.
Non riusciamo ad andare d'accordo con il nostro nuovo Au Pair. Cosa dovremmo fare?
Prova a parlare francamente con il tuo Au Pair dei problemi che avete e cercate di trovare insieme una soluzione. La maggior parte dei problemi, anche quelli che sembrano insormontabili, potrebbero essere risolti semplicemente parlandone!
 
Nel caso in cui la questione si dimostrasse davvero seria e non trovaste un punto d'accordo, potreste anche terminare il contratto. Non dimenticate di rispettare il periodo di preavviso, menzionato sul contratto Au Pair. Durante questo lasso di tempo entrambe le parti dovranno cercare di trovare una soluzione al problema. Cercate in ogni caso di aiutarvi e supportarvi a vicenda.


La definizione di ragazza alla pari: chi è un Au Pair? Chi è una Famiglia Ospitante?
La definizione di ragazza alla pari: chi è un Au Pair? Chi è una Famiglia Ospitante? Leggi di Più »
Responsabilità delle ragazze alla pari: cosa fa un Au Pair?
Responsabilità delle ragazze alla pari: cosa fa un Au Pair? Leggi di Più »
Responsabilità delle Famiglie Ospitanti
Responsabilità delle Famiglie Ospitanti Leggi di Più »
Routine Au Pair: Un giorno come ragazza alla pari
Routine Au Pair: Un giorno come ragazza alla pari Leggi di Più »
Contratto Au Pair: regole e condizioni
Contratto Au Pair: regole e condizioni Leggi di Più »
AuPair.com - Alcuni suggerimenti per un soggiorno alla pari ben riuscito
AuPair.com - Alcuni suggerimenti per un soggiorno alla pari ben riuscito Leggi di Più »